Al via il progetto 'Palestre Verona'

Al via il progetto 'Palestre Verona' big
È stata recentemente presentata ufficialmente l'iniziativa il cui obiettivo è creare una rete di enti e strutture sportive la cui collaborazione incentivi lo svolgimento di attività fisica e al tempo stesso elevi la qualità dell'offerta di servizi e attività rivolti a persone con patologie di vario tipo

Il progetto “Palestre Verona”, scaturito da una deliberazione del consiglio comunale della città scaligera e dalla costituzione di un tavolo tecnico, è stato presentato all’inizio di luglio dal sindaco Flavio Tosi e dall’assessore allo Sport Marco Giorlo. Obiettivo del’iniziativa &eegrave; creare una rete di enti e strutture sportive la cui collaborazione possa incentivare lo svolgimento di attività fisica e al tempo stesso elevare la qualità dell’offerta di servizi e attività rivolti a persone con patologie di vario tipo.

Oltre al Comune e all’Unità Sanitaria Locale, il progetto coinvolge la Facoltà di Scienze Motorie, la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Verona, l’Associazione Dottori in Scienze Motorie, i fitness club e i centri sportivi del territorio, nonché le farmacie e il centro polifunzionale Don Calabria.

«Quando si affrontano argomenti quali la qualità della vita e la salute dei cittadini – ha detto Tosi al termine dell’incontro – diventa fondamentale la collaborazione tra il mondo della scienza e le istituzioni, non solo per garantire la qualità di progetti come quello presentato oggi, ma anche per renderne attuabili e concreti i contenuti. Nella nostra città, negli ultimi anni sono stati sostenuti diversi investimenti per gli per lo sport e l’ambiente, interventi che hanno consentito di iniziare a creare una mentalità attenta agli stili di vita più sani».

L’assessore  Giorlo ha invece ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla configurazione di questo importante progetto che darà delle garanzie, sulla qualità delle strutture e la professionalità degli operatori, agli utenti dei centri sportivi e delle palestre, in special modo ai soggetti con patologie. Il progetto “Palestre Verona” si basa su una concezione ben precisa dell’attività motoria, intesa come valido strumento di promozione della salute, di prevenzione e cura di patologie cronico-degenerative, nonché di promozione e valorizzazione di corretti stili di vita. I fitness club e centri sportivi che aderiranno all’iniziativa riceveranno un logo da esporre, dovranno sottoscrivere un protocollo di qualità delle attività esercitate (che saranno periodicamente controllate) e un codice etico.

È inoltre previsto un rapporto costante con i medici curanti e una collaborazione con i medici di base e le farmacie che avranno il compito di indirizzare i pazienti verso strutture sicure in cui svolgere esercizio fisico.

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Sito QRS - Qui Radio Salute

La prima web radio tv dedicata alla salute ha fatto il suo debutto il 4 febbraio scorso.

Chroma Yoga

Lo yoga, dopo aver recentemente sperimentato le alte e le basse temperature e visto nascere classi appositamente pensate per avvicinare il pubblico maschile, continua a evolversi: ora, per stimolare mente, corpo e sensi, punta sui colori.

Allenamento Victus Soul

L'effervescente mercato londinese dei piccoli studi specializzati, più noti come boutique, registra il debutto di un nuovo operatore: Victus Soul, che propone lezioni da 40 e 60 minuti, basate sui connubi HIIT e boxe e HI

pool running

La corsa scopre una nuova, inedita, versione acquatica: il pool running, particolarmente amato e diffuso nei paesi anglosassoni.

Convegno ANIF ForumClub 2018

In occasione del 20°  ForumClub, che si terrà nel Padiglione 19 della Fiera di Bologna e nell'attiguo Palazzo del Congressi, ANIF–Eurowel

Un recente studio ISTAT ha rivelato che 23 milioni e 85mila italiani non praticano sport e tantomeno attività fisica nel tempo libero. Nello specifico, è sedentario il 43,4% delle donne e il 34,8% degli uomini.