Assegnati i Club Award 2013 alla quattordicesima edizione di ForumClub

Assegnati i Club Award 2013 alla quattordicesima edizione di ForumClub big
Il Premio ai club Starbene di Ronchi dei Legionari, Camuzzago Fitness Club di Bellusco e Gymnica di Oristano.

La cerimonia di premiazione del concorso Club Award, promosso dalla rivista Il Nuovo Club e giunto alla settima edizione, è avvenuta lo scorso 22 febbraio alla Fiera di Bologna, in occasione della quattordicesima edizione di ForumClub, l’evento espositivo e congressuale btob rivolto a titolari, gestori e operatori di fitness/wellness club.
Il premio – suddiviso nelle categorie Club dell’Anno, Innovazione e Speciale – ancora una volta ha riconosciuto i meriti di imprenditori e professionisti che, con professionalità e impegno, gestiscono con profitto la propria attività, contribuendo alla crescita dell’intero comparto, non solo dal punto di vista strettamente economico.

Premio Speciale

Nella categoria Speciale è stato premiato il Club Gymnica di Oristano, in particolare il titolare Antonio Orrú. Il Club sardo, nato 25 anni fa, è oggi leader nella provincia oristanese grazie a un’offerta polivalente e non convenzionale e alla stretta collaborazione con il comparto sanitario. Un membro dello staff, adeguatamente formato, visita tutti i medici di base tre volte all’anno per sensibilizzarli circa i benefici per la salute assicurati dall’esercizio fisico svolto nel club, incentivandoli a inviare i pazienti al club per allenarsi con costanza.
Gymnica pubblica inoltre una rivista – patrocinata dall’ordine dei medici – che affronta tematiche legate alla salute e all’attività fisica e viene distribuita anche presso gli ambulatori dei medici di famiglia per diffondere la cultura del fitness, proposto come farmaco naturale sia preventivo sia curativo. La sinergia con il mondo medico sta producendo ottimi risultati e non a caso, nonostante il delicato momento economico, Gymnica sta registrando un incremento del numero di iscritti
Il club gestito da Antonio Orrù si distingue inoltre per la capacità di sorprendere i propri soci, anche quelli potenziali, con attività inconsuete e una comunicazione capace di osare e innescare il passaparola positivo. Basti dire che una delle recenti campagne pubblicitarie ritrae tutti i membri dello staff nudi che guardano la signora addetta alle pulizie che, in finto stato interessante, si allena.


Premio Innovazione

Nella categoria innovazione la giuria ha assegnato il premio al Camuzzago Fitness Club di Bellusco, in provincia di Monza-Brianza, in particolare ai suoi fondatori e titolari Gloria Cappai e Andrea Brambilla. La storia del polivalente centro lombardo è incominciata 31 anni fa, esattamente nel gennaio del 1982. L’iniziale palestra di appena 300 metri quadrati – il club Delfino di Vimercate – è diventato, grazie al grande impegno dei titolari e dello staff, una realtà di 3.000 metri quadrati coperti dedicati a fitness, salute, wellness e natura.

Nel 1987 il club ha cambiato sede, sempre a Vimercate, occupando una struttura di 1.600 metri quadrati in cui c’era spazio anche per campi da squash e piscina, rimanendovi fino al 2009, anno in cui è avvenuto il trasferimento nell’attuale sede all’interno del Parco Rio Vallone a Bellusco, precisamente in località Camuzzago che dà oggi il nome al centro.

Questa nuova straordinaria sede, circondata dal verde e da un campo da golf,  consente di puntare con decisone sulla riabilitazione tramite la ginnastica funzionale (in acqua e a secco), dando vita a quello che è stato definito “settore clinic”, dedicato al medical fitness. Questa nuova importante attività avviene grazie alla collaborazione con i medici per proporre veri e propri percorsi di benessere anche in chiave preventiva – e diffondere la cultura del wellness. Oggi nel club lombardo operano osteopati, fisioterapisti, un medico cardiologo del CNR specializzato in ricerca e riabilitazione e un fisiatra. L’intero staff – coordinato dal Professor Brambilla, che oltre a essere laureato ISEF è fisioterapista – si rivolge a persone di ogni età – dai neonati agli anziani – e di ogni tipo: dai  cardiopatici agli atleti di alto profilo, dai pazienti bisognosi di riabilitazione ai decondizionati.

Premio Club dell’Anno

Infine, nella categoria Club dell’Anno l’Award è andato al Club Starbene di Ronchi dei Legionari, in provincia di Gorizia, una realtà che, grazie alla visione lungimirante e alla gestione visionaria del suo direttore generale Roberto Travan, nonché a uno staff adeguatamente motivato e formato, offre oggi servizi alla persona di alto profilo in campo medico, riabilitativo, motorio e wellness.

Trentacinque professionisti, tra i quali medici, fisioterapisti, operatori sanitari e laureati in scienze motorie, lavorano sinergicamente condividendo la stessa visione dello star bene. Un risultato che il club friulano ha raggiunto grazie a un importante e lungo lavoro di coaching che ha consentito di mettere la relazione con le persone al primo posto, di orientarsi al servizio personalizzato e di offrire servizi innovativi, prendendo le distanze dall’accezione negativa, e purtroppo ancora molto diffusa, del termine “palestra”.

Il centro Starbene, attivo da quasi 30 anni, si distingue inoltre per il grande investimento sulle risorse umane, testimoniato da un impegnativo programma di formazione continua e dall’assunzione di tutto il personale a tempo indeterminato, così come per la creazione di una vera e propria piattaforma integrata di comunicazione. Oltre al sito web, a una comunicazione pubblicitaria studiata con attenzione e all’utilizzo costante dei social media, il club ha creato e gestisce un vero e proprio blog radiofonico che, affrontando diverse tematiche e coinvolgendo numerosi professionisti, promuove la cultura del benessere.

Va inoltre sottolineato che all’interno di Starbene tutto è “personal”, più esattamente “personal coaching”. Ciò significa che ogni iscritto beneficia di un’assistenza personalizzata, che tutti gli istruttori/personal trainer conoscono gli obiettivi di tutti i clienti e li condividono con tutta la “squadra”. Basti dire che oggi il club eroga in media tra le 500 e le 600 lezioni individuali di personal training al mese.
infine, grazie anche all’utilizzo di ausili tecnologici di ultima generazione, il centro diretto da Roberto Travan ha lanciato un nuovo metodo operativo che permette di monitorare, assistere e motivare i clienti anche all’esterno, in qualsiasi momento.

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Centro termale

Le nuove linee-guida diffuse dalle Regioni il 26 maggio per la ripresa in sicurezza delle attività produttive forniscono innanzitutto indicazioni chiare per l’informazione e la sensibilizzazione degli utenti circa le misure igieniche

Stralcio Locandina #BEACTIVE HOUR

La pandemia Coronavirus ha avuto un impatto violento e profondo in tutto il mondo, le misure restrittive, e il lockdown, hanno messo a dura prova tutti, minando la sfera sociale, emotiva e fisica.

Stralcio locandina web conference

Piscine ai blocchi di (ri)partenza: il decreto “rilancio” e le regole di apertura… finalmente ci siamo!” è il titolo della web conference organizzata da

La Regione Emilia-Romagna ha emanato il protocollo contenente le misure per la riapertura in sicurezza delle palestre e lo svolgimento delle relative attiv

Stralcio copertina Linee-guida

Come annunciato ieri dal il ministro Vincenzo Spadafora, sono finalmente disponibili le linee-guida per la ripresa in sicurezza del cosiddetto “sport di base”, ovvero le attività svolte nelle palestre e nei centri sportiv

Stralcio locandina web conference

La web conference organizzata da ANIF - Eurowellness per domani, martedì 19 maggio, alle 11.30, è stata rinviata a causa di impegni improrogabili del