Attività sportiva di base e attività motoria: le nuove linee guida

Ragazza in palestra con mascherina
Autore: 
A cura della Redazione
Giovedì, Giugno 3, 2021
Il Governo ha pubblicato le nuove misure per ridurre il rischio di contagio all’interno di fitness club e centri sportivi che consentono l’utilizzo delle docce. Scarica il protocollo.

Il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato il nuovo protocollo attuativo inerente le “Linee Guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere”, provvedimento che riprende, e aggiorna, il DPCM del 17 maggio 2020 fino e i più recenti provvedimenti emanati in tema di contenimento degli effetti della pandemia da COVID-19, con particolare riferimento al DPCM del 2 marzo 2021 e al DL del 22 aprile 2021. Il documento indica le misure di prevenzione e protezione finalizzate alla gestione del rischio di contagio all’interno del sito sportivo, ovvero fitness club e centri sportivi.

L’uso delle docce è consentito, salvo diverse esplicite disposizioni normative di ordine più restrittivo, ma gli spazi e le attività negli spogliatoi e nelle docce devono essere organizzati in modo da assicurare il distanziamento interpersonale, ad esempio rendendo accessibili le postazioni in modo alternato o separandole con apposite barriere.

È obbligatorio il rilevamento della temperatura di tutti coloro che entrano nella struttura, impedendo l'accesso se supera i 37,5 gradi, l’utilizzo della mascherina da parte di tutti i presenti, la creazione di percorsi di ingresso e di uscita differenziati, la presenza di dispenser di gel disinfettante e il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro.

SCARICA IL PROTOCOLLO

 

Share

LEGGI ANCHE

Locandina #BEACTIVE DAY

L

Campo sportivo

Proviamo a f

Locandina ForumClub 2022

Il settore fitness e

Jogging

Un milione e 760.000 tesserati e 5.166 associazioni e società dilettan

Ragazze in palestra

Nel 2021, 66,5 milioni di statunitensi dai 6 anni in su, oltre un quinto

Senato

Tra le novità normative introdotte dal decreto legislativo “correttivo” al lavoro sportivo (conten