Chroma Yoga: immersività multisensoriale e fitness

Chroma Yoga
Autore: 
a cura di Pamela Valerio
Venerdì, Febbraio 8, 2019
La millenaria disciplina olistica, per stimolare mente, corpo e sensi, ora punta sui colori: nasce il ChromaYoga.

Lo yoga, dopo aver recentemente sperimentato le alte e le basse temperature e visto nascere classi appositamente pensate per avvicinare il pubblico maschile, continua a evolversi: ora, per stimolare mente, corpo e sensi, punta sui colori.
La nuova versione dell’arte olistica per eccellenza è il Chroma Yoga, un approccio inedito alla millenaria disciplina che combina luci e cromoterapia, associate a suoni ed essenze naturali per regalare un’esperienza immersiva e multisensoriale. Aperto a Shoreditch, a Londra, lo studio ChromaYoga è stato fondato dall’ex danzatrice e amante del fitness Nina Ryner che, ispirata dalle installazioni interattive degli artisti James Turrell, Carlos Cruz-Diez, Veronica Ann Janssens e Olafur Eliasson, ha deciso di fondere la tradizione con l’odierna tecnologia.

 

Nina Ryner

Nina Ryner, fondatrice dello studio ChromaYoga

 

Ogni classe di ChromaYoga si svolge in una sala dal design ergonomico, immersa in uno specifico colore che richiede altrettanto specifiche sequenze di movimenti, corrispondenti alle proprietà curative di quel colore. Ogni sessione prevede una colonna sonora appositamente composta in accordo con le frequenze emesse dal nostro cervello in diversi stati di coscienza. Il fine è di infondere uno stato calmo e rilassato. L’esperienza immersiva e multisensoriale si conclude con una speciale fragranza di oli essenziali, ciascuna diversa a seconda della classe e del colore da accompagnare, creata ad hoc in collaborazione con Asakala, uno dei più noti produttori di profumo di Londra.

 

Share

LEGGI ANCHE

Londra

Le palestre, almeno per il momento, rimarranno aperte nel Regno Unito.

Berlino

Un’azione legale collettiva contro il lockdown di un mese e la conseguente chiusura di palestre, piscine e, in generale, le attività ludiche.

Ragazza in palestra

La decisione presa con l’ultimo DPCM riguardo a palestre e piscine, e di fatto rinviata alla prossima settimana, ha creato una frattura all’interno del Comitato Tecnico Scientifico, segno – commenta Fiorenza Sarzanini nell’

Immagine Coronavirus

Durante il periodo di lockdown l’Associazione Polo della Salute ha messo il proprio know how a disposizione del Paese, realizzando il primo studio in Italia che analizza l’impatto della quarantena sulla salute e sulle abitudini degli italiani, in

Scegliere diete sostenibili per migliorare la qualità della vita e, al contempo, proteggere il Pianeta. Lo afferma la Fondazione Barilla, in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, che si svolgerà il 16 ottobre.

Schermata Apple Fitness+

Due settimane fa, Apple ha presentato Fitness+, definendo questo nuovo servizio, che sarà sul mercato entro la fine dell’anno, “la prima esperienza di fitness studiata per Apple Watch