Cold Yoga, quando il freddo è fonte di benessere

Cold Yoga
Autore: 
Redazione
Venerdì, Gennaio 4, 2019
La yoga praticato a basse temperature incrementa il consumo calorico e il rilascio di endorfine, massimizzando i benefici di una disciplina che genera benessere mentale e fisico.

Molte persone definiscono ‘di successo’ un allenamento solo quando entrano in doccia adeguatamente sudate. Il che non rappresenta necessariamente un preconcetto. Tuttavia, in una società iper-esposta al cambiamento, ecco che arriva una nuova espressione del fitness che si basa sul principio diametralmente opposto. In due parole: Cold Yoga. Che, come il nome lascia intuire, è una forma di yoga che viene praticata al freddo.

Disciplina nata migliaia d’anni fa in India, lo yoga è da tanto tempo un must anche in Occidente: noto per i suoi molti benefici, tra i quali, ad esempio, il rafforzamento muscolare, gli effetti sulla concentrazione e la sua capacità di aiutare il corpo a liberarsi della tensione determinata dallo stress, oggi è tra le attività più praticate, anche per via della sua accessibilità. Il Cold Yoga alza l'asticella per quanto concerne la difficoltà: a differenza dello yoga tradizionale, viene praticato a una temperatura compresa tra i 7 e i 15 gradi. In queste condizioni, il corpo si trova in una situazione definita di ‘mild cold stress’, ovvero di tensione generata da un freddo non intenso, stimolando il metabolismo per mantenere la propria temperatura interna, bruciando perciò più calorie.

In un'intervista rilasciata a Impactocryo.com, Kristin Stanford, del Ohio State University Wexner Medical Center, ha chiarito che «un freddo controllato, e moderato, contribuisce attivamente a ottimizzare lo sforzo: se da un lato l'organismo deve lavorare di più solo per mantenere la giusta temperatura, il freddo, a differenza del caldo, ci rende più attivi, a differenza del caldo che tende a rallentare i movimenti, inducendoci a muoverci con maggiore vigore».

Stanford ha inoltre sottolineato che il freddo incrementa il rilascio di endorfine, un beneficio che va ad aggiungersi al consumo calorico determinato dall’attività fisica e ai benefici di una disciplina che genera benessere mentale e fisico.

 

Share

LEGGI ANCHE

Lezione di yoga

Ideato negli anni Novanta dalla psicologa e insegnante di yoga brasiliana Dinah Rodrigues, la Hormone Yoga Therapy, ovvero lo yoga ormonale, continua a riscuotere molti consensi negli Stati Uniti e in Canada per i tanti benefici effetti

Yoga, terme, massaggi e natura.

Bambina fa yoga

In alcune scuole primarie di Bologna è stato introdotto, a partire dall’anno scolastico appena conclusosi, lo yoga.

“Svegliati presto e, invece di iniziare la giornata in palestra, cominciala in discoteca”. Sembra un paradosso, e invece è l’ultimo, popolarissimo trend del fitness: il Daybreaker, che trasforma la sala da ballo in un luogo di salute e benessere.

Un recente studio dell'Università di Harvard condotto dalla professoressa Amy Cuddy ha individuato una nuova patologia legata all'uso e all'abuso del telefono cellulare.

Nel cervello adulto dei mammiferi esistono aree in cui si originano nuovi neuroni a partire da cellule staminali neurali. Una di queste è denominata zona sottoventricolare (Svz) e rappresenta la principale fonte di nuovi neuroni del cervello dei topi adulti.