Coronavirus, Technogym ha donato 1 milione di euro agli ospedali della Romagna

Autore: 
A cura della Redazione
Venerdì, Marzo 20, 2020
Technogym dona 1 milione di euro per l’acquisto urgente di postazioni e macchinari per i reparti di terapia intensiva di cui gli ospedali della Romagna hanno bisogno.

Un milione di euro ai reparti di terapia intensiva degli ospedali della Romagna, per l’acquisto urgente di postazioni e macchinari. La donazione, in piena emergenza coronavirus, arriva dall’azienda cesenate Technogym, colosso mondiale nella produzione di attrezzi per il fitness e il tempo libero. Ad annunciarlo è Nerio Alessandri, presidente e amministratore delegato dell'azienda. “In un momento di emergenza come questo è, più che mai, necessario sostenere il nostro sistema sanitario e l’incredibile lavoro che i nostri medici, infermieri ed operatori sanitari stanno svolgendo per arginare l’impatto del Covid-19”  ha commentato Alessandri, che ha aggiunto: “Stiamo vivendo un momento di grande incertezza dal punto di vista economico e sociale, è necessaria grande coesione ed impegno di tutti noi per gestire l’emergenza”.

Share

LEGGI ANCHE

Mondo digitale

Pablo Foncillas Diaz-Plaja, esperto di marketing, autore, consulente e docente di fama internazionale, sarà protagonista del webinar, tenuto in lingua inglese, intitolato “How marketing leads the digital transformation: ideas, examples and trends”, proposto da

Sace Simest, la società di Cassa Depositi e Prestiti, sostiene la partecipazione di tutte le piccole e medie imprese, in forma singola o aggregata, a MidCap e grandi aziende a fiere, mostre, missioni di sistema e eventi promozionali, anche virtuali, per promuover

Corpore sano per una mens sana.

Fitness app

Fitness club e centri sportivi stanno affrontando la cosiddetta Fase 3 dell'emergenza Coronavirus, profondamente influenzata dalla digitalizzazione.

Ragazza che gioca a Padel

Tra gli sport che hanno ottenuto maggior successo dopo il lockdown figura sicuramente il Padel, inventato negli ani Sessanta da Enrique Corcuera, svolto utilizzando una racchetta corta più facile da maneggiare, risultando dinamico e reattivo.

Chuck Runyon e Dave Mortensen

Dopo le ultime aperture – avvenute a Rho, in provincia di Milano, a Francavilla, in provincia di Chieti, e a Verona – Anytime Fitness ha reso noto che aprirà altri 9 club nel nostro Paese entro la fine dell’anno, raggiungendo così quota 35.