Decesso in palestra e traffico di sostanze illecite

Pillole
Autore: 
A cura della Redazione
Lunedì, Luglio 1, 2024
La morte in palestra di un kick boxer 52enne ha dato il via a un’indagine che ha svelato un traffico di sostanze illecite (anabolizzanti e medicinali stupefacente) smerciate nelle palestre.

Antonio Gerace, kick boxer 52enne, è deceduto lo scorso 21 maggio dopo aver accusato un malore in una palestra dell’hinterland milanese. Sulle cause del decesso – come riportato da MilanoToday – sono in corso accertamenti per comprendere se sia legata all'assunzione di sostanze dopanti vietate.

Nell’ambito di questa indagine, i Carabinieri di Vigevano hanno denunciato un 34enne di Abbiategrasso e un 35enne di Massa Carrara nell'ambito di un'indagine su un traffico di sostanze illecite (anabolizzanti e medicinali stupefacente) smerciati nelle palestre del Vigevanese. I due indagati detenevano anabolizzanti e sostanze dopanti che vendevano, illegalmente, nelle palestre. Le forze dell’ordine hanno sequestrato loro 3.600 compresse, 84 fiale potenzialmente dopanti e 4 fiale di medicinali stupefacente.

 

Share

LEGGI ANCHE

Evan Budz

Nel corso dell’edizione 2024 della Canada Wide Science Fair è stato premiato con il massimo dei voti il progetto di Evan Budz (nella foto),

Pista Feldspar

L’azienda britannica

Percorso fitness Villa Sandi

Una palestra attrezzata tra i vigneti<

Fitness outdoor

Nel biennio 2022-23, gli adulti “fisicamente attivi” in Italia tra i 18 e i 69 anni sono risultati essere il 48% (poco meno di uno su due), i “parzialmente attivi” il 24%, e i “sedentari” il 28%.

Sagoma ragazza che fa yoga

Un recente sondaggio condotto dai Centers for Disease Control and Prevention svela che negli

Group fitness in un club PureGym

PureGym