EMS Training, un trend in crescita

EMS Training
Autore: 
Redazione
Mercoledì, Febbraio 3, 2016
L’EMS Training, l’allenamento svolto con dispositivi indossabili che emettono impulsi elettrici che stimolano le fibre muscolari incrementando l’efficacia degli esercizi svolti, è un fenomeno sempre più diffuso nel Vecchio Continente e ora anche in Italia

L’EMS Training, ovvero l’allenamento svolto con dispositivi indossabili che emettono impulsi elettrici che, stimolando i muscoli, incrementando l’efficacia del lavoro svolto, è un fenomeno sempre più diffuso nel Vecchio Continente e ora anche in Italia.

La rivista tedesca Focus Spezial ha recentemente indicato Miha Bodytec GmbH come una delle 500 aziende che, in Germania, stanno vivendo la crescita più rapida. Nella speciale classifica Growth Champions 2016, stilata dalla testata congiuntamente al portale di statistiche Statista, l’azienda tedesca occupa la ventiduesima posizione, nella categoria elettronica e medical technology. In Italia sono giù numerosi i fitness club, e i micro studi specializzati, che propongono l’allenamento svolto con le postazioni e gli speciali indumenti Miha Bodytec, distribuiti da Interfit-Miha BodyTec Italia.

I centri VIP Center, che propongono il metodo definito MET (Metabolic Electric Training), sono diffusi in Italia e ora presenti anche all’estero. Sono proposti dall’azienda italiana Eurofit, che da più di 20 anni impiega la tecnologia con EMS.

Wav-e, un’altra azienda italiana, ha recentemente fatto il suo debutto in questo mercato in rapida ascesa, proponendo l’omonimo sistema di condizionamento fisico che impiega l’elettrostimolazione muscolare. Wav-e parteciperà, come espositore, all’edizione 2016 di ForumClub Gallery.

Non è dunque un caso che l’edizione 2016 dio FIBO dedicherà un intero padiglione all’EMS training.

Share

LEGGI ANCHE

Umberto Miletto

La 21a edizione di ForumClub, il congresso internazionale ed expo di riferimento per gli operatori del settore fitness e wellness in Italia, si al Palazzo del Ghiaccio di Milano (ne

Adolescente al computer

Gli adolescenti italiani si muovono sempre meno: mediamente, l’81% dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni non svolge la quantità di attività motoria raccomandata, per la salute, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ovvero

Ragazza in palestra

In occasione dell’ultima edizione del Global Wellness Summit, tenutosi lo scorso 12 ottobre a Singapore, il Global Wellness Institute

Ragazza al computer

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente classificato il burn out, ovvero lo stress da lavoro, come sindrome che influenza lo stato di salute.

Ragazze fanno push up

EuropeActive ha reso noto che tutti e tre i suoi progetti sottoposti al vaglio dell’Unione Europea nel 2019 hanno sufficientemente soddisfatto i criteri di valutazione e sono stati ufficialmente finanziati.

Lo abbiamo scritto e non manchiamo di ripeterlo: uno stile di vita sedentario può essere un forte fattore di rischio per la salute, specie nei soggetti colpiti da infarto che, in caso di inattività fisica protratta nel tempo, possono incorrere in seri problemi cardiaci