FIBO 2016: un’altra edizione da record

FIBO 2016
Autore: 
Redazione
Martedì, Maggio 17, 2016
153.000 visitatori, 960 espositori, tante novità dal mercato e numerosi palchi hanno animato l’ultima edizione dell’evento espositivo di riferimento per il settore fitness a livello mondiale, conclusosi lo scorso 10 aprile a Colonia

FIBO, la cui edizione 2016 di si è conclusa lo scorso 10 aprile a Colonia, ha pienamente confermato di essere l’evento espositivo di riferimento per il settore fitness a livello mondiale, registrando nelle quattro giornate (le prime due delle quali esclusivamente riservate agli operatori) 153.000 visitatori, 83.000 dei quali professionali, provenienti da più di100 nazioni. Lo spazio espositivo, cresciuto del 32 per cento rispetto al 2015, ha ospitato 960 aziende (725 lo scorso anno). Nell’arco di quattro anni, ovvero da quando l’evento si è spostato da Essen a Colonia, il numero di visitatori e dello spazio espositivo è raddoppiato, così come il numero di espositori (+ 57% rispetto all’edizione 2012).

Anche quest’anno la manifestazione, organizzata in modo impeccabile, ha mostrato le tendenze e le novità di un mercato del fitness che continua a evolversi e che, come comunicato da EuropeActive nel corso della terza edizione dello European Health & Fitness Forum svoltasi il giorno prima dell’inizio di FIBO, oggi in Europa conta 51.200 centri fitness che lo scorso anno hanno generato un giro d’affari complessivo pari a 26,7 miliardi di euro e servito 52,4 milioni di iscritti. Il numero di centri dedicati all’EMS training sta crescendo velocemente anche al di fuori della Germania, con la comparsa di franchising e nuovi marchi pronti a conquistare il mercato.

Uno dei maggiori trend “in vetrina” a Colonia ha a che fare con le innovazioni tecnologiche, le soluzioni digitali, i dispositivi per l’allenamento personalizzato e per il monitoraggio dell’attività. Un intero padiglione, per la prima volta, è stato dedicato all’EMS training (elettrostimolazione muscolare) nel quale era presente Miha Bodytec, con uno stand di 1.000 metri quadrati, e l’italiana Wave-e. Altro trend che si è confermato in costante e rapida ascesa è il functional fitness nelle sue diverse declinazioni e, di conseguenza, degli attrezzi e accessori che utilizza, come le stazioni polifunzionali detta anche “gabbie”, kettlebell, sacchi, corde e nuovi attrezzi più “strutturati”.

Numerosi palchi, come vuole un’ormai consolidata tradizione, hanno animato l’evento mandando in scena numerose dimostrazioni e lezioni di group fitness che hanno richiamato folle di appassionati la cui energia positiva ha inondato i padiglioni del quartiere fieristico di Colonia.

L’edizione 2016 di FIBO è stata l’occasione per presentare in Europa, dopo il lancio mondiale avvenuto in marzo a Orlando, all’International Convention and Trade Show dell’IHRSA, attrezzi “functional” per allenamenti finalizzati allo sviluppo di potenza, velocità, resistenza e agilità.

Tra le nuove soluzioni per l’allenamento ha destato curiosità e interesse un nuovo concept, unico nel suo genere e made in Italy: Reaxing. Si tratta di un approccio nuovo all’allenamento che insegna al corpo a reagire all’interferenza motoria imprevista generata da diverse tipologie di attrezzi, migliorando così la reattività neuromuscolare, dunque le prestazioni e la forma fisica. Sviluppato da Luciano Gemello, Reaxing è in linea con il principio che sta alla base del fitness funzionale: utilizzare simultaneamente più muscoli per ottenere risultati migliori.

Guarda il video sul functional training a FIBO 2016

 

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Vincenzo Spadafora

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha fornito aggiornamenti sul Testo unico di riforma dello sport, la cui bozza è stata inviata al Governo e alle forze politiche alcuni giorni fa.

Vincenzo Spadafora

Ieri, con un messaggio su Facebook, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato di aver inviato la bozza del Testo unico dello sport al Governo e alle forze politic

Giorgia D'Autorio

Editrice Il Campo, sotto l'egida della rivista Il Nuovo Club e dell'evento congressuale e

Edoardo Cognonato

Organizzata da Editrice Il Campo sotto l'egida della rivista

COVID-19

L’emergenza Coronavirus ha effetti importanti anche sulle imprese che, in ottemperanza delle misure vigenti, sono tenute a riconfigurare la propria struttura organizzativa e la gestione delle prestazioni lavorative per assicurare la tutela della salute de

Centro sportivo

Nonostante difficile situazione attuale, le iniziative a tasso zero a sostegno dell’impiantistica sportiva degli Enti Territoriali sono ripartite a pieno regime.