Google Coach: la possibile rivoluzione hi-tech del fitness

Fitness tracker
Autore: 
Redazione
Venerdì, Ottobre 26, 2018
Il colosso di Mountain View potrebbe lanciare un coach virtuale che sfrutta l'intelligenza artificiale

Il settore del fitness potrebbe presto essere scosso da una grande novità, se le voci sull'imminente realizzazione da parte di Google di un coach che sfrutta l'intelligenza artificiale sono fondate.

Il nuovo ipotetico servizio proporrebbe un'assistenza personalizzata basata sui tanti dati che il colosso di Mountain View raccoglie sugli utenti dei suoi servizi, tra i quali Gmail e le ricerche effettuate su Internet.

Google Coach sarebbe un vero e proprio allenatore virtuale disponibile anche su smartwatch, in grado di analizzare le informazioni raccolte sugli utenti per proporre programmi d'allenamento, piani alimentari e consigli per uno stile di vita salutare personalizzati. E grazie alla funzione di localizzazione, potrebbe inoltre proporre esperienze di benessere olistico interattive, suggerendo luoghi adatti all'attività motoria, al relax e alla sana alimentazione.

Con la piattaforma di monitoraggio dedicata alla salute – Google FIT – Google raccoglie già da tempo dati da numerose applicazioni e dispositivi, utilizzando i sensori presenti nei fitness tracker e negli smartphone per monitorare l'attività fisica e sportiva, consentendo agli utenti di fissare obiettivi e tenere costantemente sotto controllo il proprio movimento.

Google Coach potrebbe addirittura portare alla realizzazione di nuovo dispositivo: uno smartwatch brevettato da Google stesso.

Share

LEGGI ANCHE

Donna in sauna

Compresa tra le 23 iniziative del Global Wellness Institute, l’obiettivo della Hydrothermal Initiative è educare i consumatori e i professionisti circa i benefici per la salute e la corretta pianificazione di tutte le esperienze idrotermali, dall

Peloton Bike

Peloton – la startup newyorkese fondata nel 2012 e divenuta in pochi anni un gigante dell’indoor cycling in versione home fitness, valutata qualcosa come 4,5 miliardi di dollari – ha annunci

Bimba che corre

Meno smartphone, tablet e tv, più attività fisica.

Sessione di EMS Training

Il Bundesrat, il Consiglio federale tedesco, ha recentemente aggiornato l’ordinanza sulla protezione dalle radiazioni che disciplina l'utilizzo dei dispositivi EMS.

La pigrizia ha un’età: 7 anni. E’ questo, secondo uno studio condotto dall’Università di Jyväskylä e da LIKES Research Centre for Physical Activity and Health, il momento in cui i bambini iniziano a mostrare segni di malavoglia.