Italia tra i primi 5 mercati del fitness in Europa

Italia tra i primi 5 mercati del fitness in Europa big
L'ultimo rapporto sui principali mercati europei dei fitness club diffuso dall'International Health, Racquet and Sportsclub Association (IHRSA) rivela che l'Italia figura tra i primi 5 mercati del Vecchio Continente per giro d'affari

«Nonostante l'aumento dell'Iva e il debito pubblico abbiano rallentato la crescita negli ultimi anni, come in Portogallo, Spagna e Grecia, il fitness è sempre più un affare in Italia». Sono parole di Hans Muench, direttore europeo dell'International Health, Racquet and Sportsclub Association (IHRSA), pronunciate in occasione del tredicesimo Congresso Europeo dell'associazione nordamericana, svoltosi a Madrid dal 17 al 20 ottobre scorsi.

L’evento è stato l’occasione per presentare l’ultima edizione dell’IHRSA European Health Club Report, il rapporto sui principali mercati europei dei fitness club. Sui 32 Paesi europei presi in considerazione dall’indagine, l’Italia figura tra i primi 5 – alle spalle di Regno Unito, Germania, Spagna e Francia, ma davanti a Scandinavia, Svizzera e Russia – per giro d’affari, pari a 2.117 milioni di euro nel 2012.

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Stralcio locandina web conference

Nell’ambiti degli ANIF Talks, mercoledì  15 luglio,  alle 15.30, si terrà, in diretta, la web conference che vedrà protagonista Roberto Angeletti, titolare Fitway, società di consulenza rivolta al mondo dello sport, del

Che l'attività fisica faccia bene alla salute è un fatto ormai noto, ma ora sappiamo anche quanto, di preciso, muoversi allunghi la vita.

Smartphone in palestra

Urban Sports Club, l’applicazione ch

Cardiofitness in palestra

Un recente studio coordinato dal professor Zhen Yan della Facoltà di Medicina dell’Università della Virginia ha evidenziato che svolgere esercizio fisico con regolarità può ridurre il rischio di soffrire della sindrome da distress respiratorio, u

Esterno club Planet Fitness

Anche il mercato del fitness statunitensi è alle prese con le grandi difficoltà generate dall’emergenza Coronavirus, in virtù della quale molti club sono ancora chiusi.

Fitness digitale

Il lockdown ha imposto un’evidente accelerazione alla trasformazione digitale anche nel settore fitness.