La boutique del fitness firmata Virgin Active

Revolution by Virgin Active
Autore: 
Redazione
Mercoledì, Settembre 13, 2017
A inizio settembre il colosso britannico ha lanciato "Revolution by Virgin Active", il nuovo concept di club - specializzato, piccolo, accessibile con il pay-per-use - e di fitness, ovvero l'innovativo indoor training che coniuga tecnica, energia e coinvolgimento

Virgin Active, il colosso britannico del fitness presente in Italia con 33 "villaggi del fitness", il 4 settembre scorso ha lanciato "Revolution by Virgin Active", i suo nuovo concept di club specializzato e di piccole dimensioni. Una "boutique del fitness" accessibile esclusivamente con la formula "pay-per-use".

Il neonato studio, ubicato a Milano in via Piazza San Babila, all'interno del Brian&Barry Building, si distingue innanzitutto per i nuovi programmi d'allenamento, basati su un'innovativa concezione di indoor training che coniuga tecnica, energia e coinvolgimento. Questa nuova interpretazione del fitness, che darà luogo all'apertura di altri studi nel centro di altre città italiane,  si concretizza in 4 differenti corsi:

  • Pro Race, il cycling workout ad alta intensità, rivolto ai più on forma e agli esperti, atleti e sportivi compresi. Combina potenza, resistenza e interval training, impiegando stimolanti colonne sonore, video e luci;
  • Body Master, l'allenamento full body che prevede l'impiego delle bike e dei tappetini per l'esecuzione di esercizi svolti con i pesi liberi, ideale per una tonificazione completa del corpo, svolta con sottofondi musicali mixati da un DJ e con sorprendenti effetti visivi;
  • Spirit Ride: attività cycling di media intensità abbinata a movimenti di yoga, a esercizi con fasce elastiche e allo stretching, con musica ambient e cromoterapia;
  • Burn Up, il cycling cardio e interval training, ideale per bruciare i grassi e velocizzare il metabolismo, svolto con sottofondi musicali ed effetti luminosi che incanalano l'energia per superare agevolmente le parti più dure della lezione e godersi i periodi di recupero.

Virgin Active Italia ha inoltre svelato il suo programma di sviluppo: raggiungere quota 50 villaggi fitness entro il 2020, partendo da due imminenti aperture a Roma e Palermo. Luca Valotta, presidente Virgin Active Continental Europe, ha recentemente reso noto che il 2016 di Virgin Active Italia si è chiuso con 141 milioni di ricavi (+11% rispetto al 2015), con un margine operativo lordo di 16 milioni (+57% rispetto al 2015), contando 160.000 clienti (+10% rispetto all'anno precedente).

Per maggiori informazioni: https://revolutioncycle.it

 

Share

LEGGI ANCHE

Luca Lotti

ANIF, Associazione Nazionale Impianti per lo Sport e il Fitness, ha espresso, unitamente a tutto il settore degli impianti sportivi dilettantistici che rappresenta, il suo apprezzamento per il grande impe

Piegamenti sulle braccia

L'allenamento HIIT - High Intensity Interval Training - si svolge alternando fasi di sforzo intenso di breve durata a periodi di riposo (attivi o passivi), ad esempio effettuando sprint per poi camminare alcuni secondi, quindi compiere un altro s

Lezione Pilates Allegro Reformer

I più importanti formatori Pilates internazionali, tra cui Matt Mc Culloch, Anna Maria Cova, Elizabeth Larkam, Karen Clippinger, Serafino Ambrosio, Valentin… e non s

Mappamondo

Tecnologia e promozione della salute, insieme, potrebbero rappresentare i pilastri su cui consolidare la crescita di un settore che nel 2016 – secondo quanto stimato nell’edizione 2017 del Global Report dell’IHRSA – ha prodotto un fattura

Scritta Facebook

Per avere un'idea di come se la cavano i fitness-wellness club italiani nella gestione delle richieste d’informazioni ricevute tramite Facebook, la redazione della rivista Il Nuovo Club ha contattato, sotto mentite spoglie, un ca

Premiazione Club Award 2017

Per candidarsi alla dodicesima edizione del prestigioso premio istituito dalla rivista Il Nuovo Club e rivolto agli operatori di fitness-wellness club e centri sportivi c'è tempo fino al 29 dicembre 2017.