La norma volontaria europea per i centri fitness

Fitness club
Autore: 
Redazione
Venerdì, Luglio 26, 2019
È stata pubblicata la norma volontaria UNI-EN 17229:2019 realizzata dal Comitato Europeo di Normazione e Standardizzazione (CEN) in collaborazione anche con UNI. Indica i requisiti minimi per i centri fitness, includendo le procedure operative e gestionali per l’erogazione dei servizi inerenti l’esercizio fisico.

La norma volontaria UNI-EN 17229:2019, pubblicata lo scorso 11 luglio, è stata configurata dal Comitato Europeo di Normazione e Standardizzazione (CEN) in collaborazione anche con UNI , l’ente Nazionale Italiano di Unificazione. È frutto di sei anni di lavoro svolto da numerosi esperti di enti certificatori di 10 paesi e s’intitola “Centri fitness: requisiti per dotazioni/servizi e funzionamento – Requisiti operativi e gestionali”.

La UNI-EN 17229:2019  indica i requisiti minimi per i centri fitness, includendo le procedure operative e gestionali, per l’erogazione dei servizi inerenti l’esercizio fisico, con riferimento anche alla selezione e al posizionamento degli attrezzi per l’allenamento e altri eventuali dispositivi/strutture accessori. L’obiettivo è garantire un ambiente sicuro e controllato.

È applicabile a tutti i fitness club accessibili al pubblico, a esclusione delle strutture nelle quali l’attività fisica è esclusivamente un’attività secondaria. Per i centri progettati per essere accessibili alle popolazioni speciali (ad esempio disabili e minorenni) presta attenzione a qualsiasi linea guida nazionale rilevante.

La norma prende inoltre in considerazione questioni legate alla salute e alla sicurezza degli utenti e ai contratti d’iscrizione, ribadendo inoltre il ruolo dei fitness club nella promozione della salute e nella lotta al doping.

Per maggiori informazioni: www.uni.com

Share

LEGGI ANCHE

Nel 2018 gli italiani hanno speso 17,5 miliardi per la sana alimentazione, mentre 10,2 miliardi sono stati destinati alla cura del corpo e 8,6 miliardi all’attività fisica.

Trainer al lavoro

Alcune organizzazioni sportive – enti di promozione sportiva e Federazioni –  hanno sottoscritto, lo scorso 12 luglio, un Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro con una confederazione sindacale all’interno del quale spicca il riconoscimento, come prestazione lavorativa, d

Tanti nuovi articoli, tutti da non perdere, inseriti in una veste grafica completamente rinnovata, pensata per rendere ancor più gradevole la lettura della rivista.

Smartwatch

I fitness tracker, ovvero i dispositivi indossabili che monitorano l'attività fisica, costituiscono un mercato in forte crescita.

Protezione dati

La nuova norma europea sulla privacy, ovvero il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (sinteticamente GDPR) è entrato in vigore il 25 maggio 2018 in tutti i paesi dell’Unione Europea.

Donna in sauna

Compresa tra le 23 iniziative del Global Wellness Institute, l’obiettivo della Hydrothermal Initiative è educare i consumatori e i professionisti circa i benefici per la salute e la corretta pianificazione di tutte le esperienze idrotermali, dall