La nuova edizione di Igiene in Piscina

Particolare copertina Igiene in Piscina
Mercoledì, Aprile 1, 2020
In seguito alla pandemia Coronavirus, l'igiene gioca un ruolo ancor più importante anche e soprattutto nelle piscine a uso pubblico. L'edizione rivista e aggiornata di un manuale divenuto una pietra miliare del settore fornisce agli operatori tutte le informazioni necessarie per gestire un aspetto fondamentale per la sicurezza degli utenti.

 

Mai come ora, in seguito alla grave emergenza sanitaria provocata dalla diffusione pandemica del Coronavirus, l'igiene gioca un ruolo essenziale. Mai come ora le piscine a uso pubblico devono prestare la massima attenzione a un aspetto essenziale per la sicurezza degli utenti, leva importante anche in chiave marketing.

Il volume “Igiene in Piscina” - ora disponibile nella quarta edizione, profondamente rivista e aggiornata - è una pietra miliare per il settore che, nel corso dei decenni, ha coinvolto numerosi professionisti. È l'unico manuale che, nell'ambito della sicurezza igienica e strutturale e dei requisiti normativi, fornisce, in modo chiaro, tutte le informazioni necessarie a chi gestisce un impianto natatorio a uso pubblico, a prescindere da dimensioni e tipologia. Un'opera fondamentale per i gestori e i professionisti dei grandi impianti natatori, delle vasche di dimensioni più contenute impiegate, ad esempio, per l'acquafitness e presenti in numerosi fitness club italiani, le piscine dei centri sportivi, degli hotel, dei complessi residenziali, dei villaggi turistici e dei parchi acquatici.

Quest'opera – pubblicata da Editrice Il Campo per la prima volta 1982 - è frutto del lavoro svolto da un team di esperti e si distingue dalle precedenti per l'aggiornamento e la revisione dei contenuti, nonché per il rigoroso approfondimento dei seguenti temi: sviluppo ed evoluzione della normativa sulle piscine; prevenzione del rischio biologico; rischio chimico in vasca e nell’aria; elementi di analisi e valutazione del rischio fisico; prevenzione dei rischi strutturali e architettonici; aspetti di sicurezza e occupazione. Tutto questo supportato da tabelle riepilogative, schemi esplicativi ed esempi operativi che arricchiscono la trattazione con utili dettagli e chiarimenti.

L'edizione 2020 si Igiene in Piscina fornisce agli operatori del comparto, ancora una volta, uno strumento essenziale per svolgere un'attività complessa come la gestione corretta e proficua di un impianto acquatico. Un'attività che non può prescindere dalla solida conoscenza di tematiche specifiche che il volume tratta.

Coordinati dal professor Vincenzo Romano Spica, Ordinario di Igiene Generale ed Applicata presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”, i contenuti del volume sono stati scritti e curati da un nutrito team di tecnici, ricercatori ed esperti altamente competenti in questa complessa materia.

 

Per approfondimenti e acquisti clicca qui

 

Copertina Igiene in Piscina

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Positive Thinking

Pensare positivo per sentirsi meglio e rimanere ‘puri’. E’ il credo di un nuovo stile di vita nato – come spesso accade – negli Stati Uniti e dilagato in poco tempo in mezzo mondo, Italia compresa. Come funziona?

Studio Coldiretti

Che durante il lockdown di marzo il cibo avesse sostituito in larga parte quella socialità che, in una lontana epoca pre-Covid, ci teneva impegnati nelle ore extra-lavorative ce n’eravamo accorti: tutto d’un tratto, spaghetti e ciambelloni avevan

Londra

Le palestre avrebbero dovuto restare aperte nel Regno Unito.

Berlino

Un’azione legale collettiva contro il lockdown di un mese e la conseguente chiusura di palestre, piscine e attività ludiche.

Ragazza in palestra

La decisione presa con l’ultimo DPCM riguardo a palestre e piscine, e di fatto rinviata alla prossima settimana, ha creato una frattura all’interno del Comitato Tecnico Scientifico, segno – commenta Fiorenza Sarzanini nell’

Immagine Coronavirus

Durante il periodo di lockdown l’Associazione Polo della Salute ha messo il proprio know how a disposizione del Paese, realizzando il primo studio in Italia che analizza l’impatto della quarantena sulla salute e sulle abitudini degli italiani, in