La sedentarietà non fa bene ma non causa il mal di schiena

Autore: 
A cura della Redazione
Giovedì, Agosto 29, 2019
A sostenerlo sono le conclusioni di un maxi studio condotto in Australia che escluderebbe ogni associazione fra la prolungata posizione seduta e il dolore lombare.

La sedentarietà non fa bene alla salute, ma non sarebbe causa di mal di schiena. Secondo uno studio condotto in Australia, infatti, si esclude ogni associazione fra la prolungata posizione seduta e il dolore lombare. Per giungere a questa conclusione, i ricercatori dell'Istituto per l'Attività Fisica dell'università Deakin di Melbourne hanno esaminato 41 differenti revisioni sistematiche di ricerche, per poter comprendere quali sono - tra movimenti e posizioni - le cause scatenanti per il dolore alla schiena. I risultati, pubblicati sul Journal of Biomechanics, si fondano dunque su tre decenni di dati raccolti esaminando oltre un milione di soggetti e da quanto ne consegue, rappresentano il quadro finora più accurato della relazione fra diverse attività e il dolore alla schiena.

"La prova più significativa evidenziata dai dati - spiega Daniel Belavy, il responsabile dello studio, docente di Esercizio e di Salute Muscoloscheletrica - è la mancanza di un qualsivoglia nesso tra la posizione seduta, prolungata o occupazionale, e il dolore nella zona lombare. Si registra, infatti, una rigidità muscolare se si resta seduti a lungo, ma di per sé non ci sono danni alla struttura spinale". Tuttavia, ricorda Belavy, stare seduti troppo a lungo causa altri problemi mentre l'attività fisica, non solo ci rende più sani e più forti ma riduce attivamente il rischio di dolore alla schiena.
 

Share

LEGGI ANCHE

Pilates all'aperto

Una recente indagine di Coldiretti/IXE’ svela che 16 milioni di italiani hanno deciso

Ragazzo sul divano

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha svelato i dati di un recente studio

Bandiera Spagna

Il Consiglio Superiore dello Sport (CSD) ha presentato i risult

Equipaggiamento sportivo

 

 

Campo da basket centro sportivo

Dalle ore 12 di lunedì 1º luglio, e per i success