Le tendenze del benessere

Donna in sauna
Autore: 
Readazione
Martedì, Giugno 11, 2019
Dalla ricerca Hydrothermal Initiative emergono i trend emergenti nell'ambito del wellness idrotermale, tra i quali spiccano terapia del sale, trattamenti estetici, terapia Kneipp, contrasto caldo/freddo... e altro ancora.

Compresa tra le 23 iniziative del Global Wellness Institute, l’obiettivo della Hydrothermal Initiative è educare i consumatori e i professionisti circa i benefici per la salute e la corretta pianificazione di tutte le esperienze idrotermali, dalle saune ai bagni turchi, dlle inalazioni saline ai percorsi Kneipp, alle piscine per le terapie del galleggiamento. Don Genders, presidente dalla GWI Hydrothermal Initiative e CEO di Design for Leisure, ha dettp che «le esperienze idrotermali assicurano benefici per la salute difficilmente ottenibili in altri modi, con il vantaggio che possono essere gestiti autonomamente, dunque senza elevati costi per le risorse umane».

Ma quali sono le maggiori tendenze del benessere? Secondo l’Hydrothermal Initiative i trend del 2019 saranno principalmente 6, a partire dalla terapia del sale e dai trattamenti estetici, attualmente molto in voga. Si registrerà inoltre una crescita della terapia Kneipp, da lungo tempo popolare in Europa e sempre più diffusa anche in Nord America, soprattutto in virtù della sua facilità di somministrazione. In crescita anche il ricorso al contrasto caldo/freddo, i cui benefici sono ampiamente dimostrati da numerosi studi: persino la semplice doccia domestica rappresenta un utile mezzo per ottenere questi effetti positivi per la salute. In espansione anche le aree spa “miste”, nelle quali uomini e donne condividono spazi e trattamenti, con effetti positivi anche sul piano della socializzazione. La terapia del galleggiamento è in piena rinascita. In particolar modo si stanno diffondendo le piscine Watsu, che assicurano un significativo abbassamento dei livelli di ansia.

Share

LEGGI ANCHE

Nel 2018 gli italiani hanno speso 17,5 miliardi per la sana alimentazione, mentre 10,2 miliardi sono stati destinati alla cura del corpo e 8,6 miliardi all’attività fisica.

Fitness club

La norma volontaria UNI-EN 17229:2019, pu

Trainer al lavoro

Alcune organizzazioni sportive – enti di promozione sportiva e Federazioni –  hanno sottoscritto, lo scorso 12 luglio, un Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro con una confederazione sindacale all’interno del quale spicca il riconoscimento, come prestazione lavorativa, d

Tanti nuovi articoli, tutti da non perdere, inseriti in una veste grafica completamente rinnovata, pensata per rendere ancor più gradevole la lettura della rivista.

Smartwatch

I fitness tracker, ovvero i dispositivi indossabili che monitorano l'attività fisica, costituiscono un mercato in forte crescita.

Protezione dati

La nuova norma europea sulla privacy, ovvero il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (sinteticamente GDPR) è entrato in vigore il 25 maggio 2018 in tutti i paesi dell’Unione Europea.