Nuovo Dpcm: fitness club, centri sportivi e piscine chiusi fino al 5 marzo

Giuseppe Conte
Venerdì, Gennaio 15, 2021
Il presidente del Consiglio ha firmato il nuovo Dpcm contenente le misure in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo, confermando la chiusura di palestre, centri sportivi e piscine per tutto il periodo. Scarica il provvedimento.

Giuseppe Conte ha firmato oggi il nuovo Dpcm che proroga, fino al 5 marzo, la sospensione delle attività di palestre, piscine, centri sportivi, centri benessere e centri termali, fatta eccezione – come si legge nel documento –  per l’erogazione delle prestazione rientranti nei livelli essenziali di assistenza per le attività riabilitative o terapeutiche. A fine dicembre, il ministro Spadafora aveva detto che l'obiettivo era riaprire queste strutture in sicurezza a fine gennaio, ma i nuovi dati relativi a contagi e ricoveri hanno cambiato lo scenario.

L'attività sportiva di base, e l'attività motoria in genere, svolte all'aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, evitando ogni assembramento e con il divieto di utilizzare gli spogliatoi.

Gli impianti sciistici restano chiusi fino al 15 febbraio. Possono essere utilizzati solo da atleti professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e/o dalle rispettive federazioni. A partire dal 15 febbraio, saranno aperti anche agli sciatori amatoriali, ma "solo subordinatamente all'adozione di apposite linee guida da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e validate dal Comitato tecnico-scientifico, rivolte a evitare aggregazioni di persone e, in genere, assembramenti".

Domani, 16 gennaio, verrà pubblicato un nuovo monitoraggio e, in base ai dati, il ministero della Salute stabilirà, con apposita ordinanza, i "colori" delle regioni.

Scarica il Dpcm in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo

 

 

PDF scaricabile: 
Share

LEGGI ANCHE

Covid, dal Cts il no alla riapertura di palestre e piscine

Con la variante inglese che preoccupa per via della sua alta contagiosità, il Governo pare propenso a imboccare la via della prudenza indicata dal Cts, per quanto riguarda la riapertura di palestre, centri sportivi e piscine.

Uomo dubbioso

La situazione che sta vivendo lo sport nazionale in questo tardo autunno del 2020 non ha precedenti. L’attività è, di fatto, bloccata e, al momento, non si è in grado di prevedere se e in che condizioni potrà riaprire.

Locndina video-intervista David Mariani

Un nuovo appuntamento con le videointerviste di ForumClub ai protagonisti del settore fitness proposte, in prima visione, sulla pagina Facebook dell'evento.

Allenamento a corpo libero

Subito dopo l’attesa emanazione del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, avvenuta ieri, ANIF-Eurowellness ha giustamente sottolineato che il provvedimento governativo conferma che le

giocatori in campo

Il Dpcm contenente le nuove misure relative al contrasto della diffusione del coronavirus è stato firmato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e avrà validità per i prossimi 30 giorni, ovvero fino a venerdì 13 novemb

Mascherina sanitaria

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, che stabilisce la proroga al 31 gennaio 2021 della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19.