Oms: più sport e meno smartphone per i bambini

Bimba che corre
Autore: 
A cura della Redazione
Lunedì, Maggio 6, 2019
L'Organizzazione Mondiale della Sanità detta le linee guida su attività fisica e comportamento dei bambini.

Meno smartphone, tablet e tv, più attività fisica. Sono queste le indicazioni - ed è questo il monito ai genitori - che arrivano dall'Oms, l'Organizzazione mondiale della sanità, secondo cui i bambini sotto i cinque anni devono trascorrere meno tempo seduti a guardare gli schermi, devono dormire meglio e avere più tempo per giocare se vogliono crescere sani. Le nuove linee guida, come riporta il sito web del ministero della Salute, sono state elaborate da un gruppo di esperti dell'Oms che hanno valutato gli effetti sui bambini piccoli di un sonno inadeguato e del tempo trascorso seduti a guardare schermi o seduti su seggioloni e passeggini. Inoltre sono state anche esaminati i benefici di un aumento dei livelli di attività fisica.

I numeri della sedentarietà
Il mancato rispetto delle attuali raccomandazioni sull'attività fisica è responsabile di oltre 5 milioni di morti a livello globale ogni anno in tutte le fasce d'età. Attualmente, oltre il 23% degli adulti e l'80% degli adolescenti non sono sufficientemente attivi fisicamente.

L’Oms rileva come "lo schema dell'attività complessiva nelle 24 ore è fondamentale: sostituire il tempo prolungato davanti allo schermo con un gioco più attivo o sedentario, assicurandosi che i bambini piccoli ricevano abbastanza sonno di buona qualità. Il tempo sedentario di qualità trascorso in attività interattive non basate sullo schermo con un caregiver, come lettura, narrazione, canto e puzzle, è molto importante per lo sviluppo del bambino".

 

 

Alcune raccomandazioni
Divieto assoluto di restare fermi davanti a uno schermo per i bambini da zero a due anni, mentre dai due ai quattro anni i bimbi non dovrebbero essere mai lasciati per più di un’ora a guardare passivamente lo schermo televisivo o di altro genere, come cellulari e tablet. Per i piccoli fino a un anno di età: attività fisica diverse volte al giorno, compresa mezz’ora in posizione prona. Favorire 14-17 ore di sonno totale al giorno ai neonati.

Bambini da uno e due anni: almeno tre ore di attività fisica giornaliera e 11-14 ore di sonno totale. Tra i due e i quattro anni di età: almeno tre ore di attività fisica giornaliera, di cui almeno una di forte intensità e 10-13 ore di sonno totale.

Per approfondire consulta: WHO guidelines on physical activity, sedentary behaviour and sleep for children under 5 years of age
 

Share

LEGGI ANCHE

Istruttrice con allievi

Lo European Register of Exercise Professionals, sinteticamente EREPS, ovvero il Registro Europeo dei Professionisti dell’Esercizio Fisico, è stato creato da EuropeActive nel 2007, quando ancora si chiamava EHFA, acronimo di

Pubblicità fitness club

Dal al 31 di ottobre.

Locandina ACISO Fitness Marketing Day

ACISO Fitness Marketing Day, evento organizzato da ACISO Fitness & Health Consulting e  rivolto a titolari, gestori, responsabili marketing e responsabil

Vent’anni di vita sedentaria fanno male alla salute. Anzi, raddoppiano il rischio di una morte prematura rispetto a chi, invece, vive una vita attiva. A rivelarlo è uno studio norvegese presentato a Parigi, all’European Society of Cardiology.

Locandina #BeActive 2019

Con l’hashtag #BeActive, la quinta edizione della Settimana Europea dello Sport, iniziativa lanciata dalla Commissione europea nel 2015, inizia oggi e terminerà il 30 settembre, coinvolgendo più di 40 Paesi per p

Locandina European Week of Sport 2019

La European Week of Sport,  iniziativa promossa dalla Commissione Europea, promuove da anni l’attività fisica in tutto il Vecchio Continente, esortandone la popolazione, con numerose iniziative, essere attiva,