Progetto Salvavita: defibrillatori donati alle palestre comunali di Cortona

Progetto Salvavita: defibrillatori donati alle palestre comunali di Cortona big
Grazie al sostegno della Banca Popolare locale, le quattro palestre scolastiche del Comune di Cortona, in provincia di Arezzo, hanno ricevuto gratuitamente un defibrillatore semiautomatico nell'ambito del progetto il cui fine è garantire sicurezza e tranquillità a tanti ragazzi e alle loro famiglie

Il Decreto Balduzzi, entrato in vigore alcuni mesi fa, come noto ha reso obbligatoria la presenza di un defibrillatore semiautomatico presso i centri sportivi, concedendo ai gestori 30 mesi per dotarsi di questo apparecchio salvavita. Le quattro palestre scolastiche del Comune di Cortona, in provincia di Arezzo, hanno ricevuto gratuitamente, grazie al sostegno della Banca Popolare di Cortona, un defibrillatore, potendo così rispettare la legge e, soprattutto, garantire la sicurezza degli atleti e degli studenti che svolgono attività sportiva in tali strutture. La cerimonia di presentazione del Progetto denominato Salvavita” si è tenuta lo scorso 10 ottobre presso il Centro Convegni di Sant’Agostino.

«Abbiamo risposto con entusiasmo alla richiesta dell’Amministrazione Comunale. – ha detto Giulio Burbi, Presidente della Banca Popolare di Cortona – La nostra banca intende essere protagonista della crescita del nostro territorio non solo con interventi economici, ma anche tramite sostegni concreti in ambito sociale e sportivo. Abbiamo così deciso di sostenere il Progetto Salvavita, rafforzando contemporaneamente l’appoggio a tante associazioni sportive e organizzazioni sociali che operano in tutta la Valdichiana. L’acquisto di questi defibrillatori – ha concluso Burbi – garantirà sicurezza e tranquillità a tanti ragazzi e alle loro famiglie, un obiettivo fondamentale che condividiamo in pieno».

«L’Amministrazione Comunale di Cortona – ha commentato il Sindaco Andrea Vignini – è profondamente grata alla Banca Popolare di Cortona per questo suo intervento che evidenzia ulteriormente il legame profondo che lega questo storico istituto bancario alla popolazione cortonese. Azioni come queste – ha concluso Vignini – rendono onore alla Banca e fanno crescere concretamente il livello sociale di tutta la nostra comunità».

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Game face

Comunemente chiamata game face, la faccia da competizione è l’espressione concentrata e seria che spesso esibiscono gli atleti prima di un importante match sportivo.

Pasticche

Le indagini erano coordinate dai Nas di Firenze e avevano preso piega dopo il sequestro, a Figline Valdarno (FI), di un plico di sostanze dopanti e stupefacenti proveniente dalla Polonia e smistato in tutto il territorio.

Ingresso stabilimento termale

A seguito dell’ennesima campagna pubblicitaria, attuata da un operatore commerciale, che utilizza in modo equivoco la parolaterme”, affiancandola a servizi di natura del tutto estranei alle cure e alle prestazioni termali definite dalla Legge 323/2000

Donna bendata

Il senso della vista ci fornisce ben l’80% delle informazioni che quotidianamente utilizziamo per orientarci e muoverci nel mondo.

Esercizio in palestra

Da una recente indagine coordinata da Paolo Menconi, Presidente di IFOOsservatorio Internazionale del Fitness, in collaborazione co

Donna con mal di schiena

Sono tanti i muscoli messi a dura prova da sedentarietà e stress.