Wellness: un settore in costante crescita

Esercizi a corpo libero
Autore: 
Lucia Dallavalle
Mercoledì, Dicembre 12, 2018
Il "Global Wellness Economy Monitor", ampio studio sull'economia del wellness, svela che questo mercato, a livello mondiale, vale 3,6 triliardi di euro e che cresce a un ritmo quasi doppio rispetto alla crescita economica globale.

Quattro triliardi di dollari, corrispondenti a 3,6 triliardi di euro, Tanto vale, a livello globale, l’economia del benessere, o wellness che dir si voglia, inteso come cura della persona a trecentosessanta gradi, dal fitness alla salute, dallo sport alla cosmesi, dai centri benessere alle terme fino al turismo, dall’alimentazione alla medicina preventiva o personalizzata, al benessere sul posto di lavoro e persino al settore immobiliare.

Gli ultimi dati relativi a questo gigantesco mercato provengono dal Global Wellness Economy Monitor, lo studio sulla wellness economy presentato in occasione dell'ultima edizione del Global Wellness Summit, svoltosi per la priva volta in Italia, dal 6 all'8 ottobre scorsi al Technogym Village di Cesena, riunendo più di 650 delegati provenienti da circa 45 paesi.

 

 

Un settore in forte crescita

I dati presentati indicano che negli ultimi due anni il settore ha fatto registrare una crescita del 12,8%, passando dal giro d'affari complessivo del 2015, pari a 3,7 trilioni di dollari (3,2 trilioni di euro), ai 4,2 trilioni (3,6 trilioni di euro) registrati nel 2017. Un andamento positivo che, dal 2015 al 2017, ha registrato un +6,4% all’anno: quasi il doppio, per intenderci, rispetto alla crescita economica globale (+3,6%).

Secondo lo studio, condotto dal Global Wellness Institute, i consumi totali legati al benessere (4,2 trilioni di dollari) a livello mondiale superano la metà della spesa complessiva dedicata alla salute (7,3 trilioni di dollari) e il settore del wellness costituisce il 5,3% dell’economia globale. Analizzando l’andamento del mercato comparto per comparto, il Global Wellness Economy Monitor incorona ufficialmente il wellness come uno dei settori maggiormente (e più rapidamente) in crescita a livello mondiale.

 

tREKKING

 

Il turismo legato al wellness, ad esempio, a livello mondiale è un mercato che vale ben 552 miliardi di euro e che è cresciuto del 6,5% nel triennio 2015-2017. Un dato più che doppio rispetto alla crescita del mercato del turismo in generale nello stesso periodo, pari al +3,2%.

Nel 2017, inoltre, sono stati effettuati 830 milioni di viaggi wellness, 139 milioni in più rispetto al 2015, e oggi il turismo wellness rappresenta il 17% dell’intero mercato del turismo.

L’Europa si classifica al primo posto, a livello mondiale, per numero di viaggi wellness effettuati ogni anno: 292 milioni quelli effettuati nel 2017, in aumento rispetto ai 250 milioni del 2015, con un tasso medio di crescita pari all’8,1% l’anno. Al secondo posto figura l’area Asia-Pacifico, con 258 milioni di viaggi nel 2017.

 

Ti è piaciuto questo articolo? È un piccolo estratto dell'approfondito resoconto dello studio pubblicato nel n. 166 della rivista Il Nuovo Club.

Share

LEGGI ANCHE

Donna in sauna

Compresa tra le 23 iniziative del Global Wellness Institute, l’obiettivo della Hydrothermal Initiative è educare i consumatori e i professionisti circa i benefici per la salute e la corretta pianificazione di tutte le esperienze idrotermali, dall

Peloton Bike

Peloton – la startup newyorkese fondata nel 2012 e divenuta in pochi anni un gigante dell’indoor cycling in versione home fitness, valutata qualcosa come 4,5 miliardi di dollari – ha annunci

Bimba che corre

Meno smartphone, tablet e tv, più attività fisica.

Sessione di EMS Training

Il Bundesrat, il Consiglio federale tedesco, ha recentemente aggiornato l’ordinanza sulla protezione dalle radiazioni che disciplina l'utilizzo dei dispositivi EMS.

La pigrizia ha un’età: 7 anni. E’ questo, secondo uno studio condotto dall’Università di Jyväskylä e da LIKES Research Centre for Physical Activity and Health, il momento in cui i bambini iniziano a mostrare segni di malavoglia.