Anabolizzanti in palestra: altri tre arresti a Piacenza

Anabolizzanti in palestra: altri tre arresti a Piacenza big
Arrestati un poliziotto ventottenne, la moglie e un ventiquattrenne macedone implicati nel traffico di sostanze anabolizzanti in alcuni centri fitness piacentini e del milanese

La squadra mobile di Piacenza continua a indagare sul traffico di sostanze anabolizzanti in città dopo aver notificato una nuova ordinanza di custodia cautelare a un poliziotto ventottenne in servizio alla Scuola Allievi.

Con lui sono stati arrestati anche la moglie e un ventiquattrenne di nazionalità macedone che avrebbe consegnato le sostanze dopanti, provenivano dalla Romania, a numerosi clienti di centri fitness piacentini città e del milanese. Il poliziotto è stato arrestato, in flagranza di reato, lo scorso dicembre, mentre ritirava, da un corriere, sette scatole di anabolizzanti.

Share

LEGGI ANCHE

Vanessa Ferrari

Con l'hashtag la #iorestoacasa, anche la Federazione Ginnastica d'Italia invitata tutti a restare a casa, continuando però a fare esercizio, a mantene

FIBO 2019

L'edizione 2020 di FIBO, il principale evento espositivo dedicato al settore fitness e wellness a livello mondiale, era in programma alla fiera di Colonia

Basta jogging nei parchi, basta partitelle tra amici nel cortile di casa: AiCS rappresenta un milione di sportivi in Italia, a loro chiedo di stare in casa.

Un milione di euro ai reparti di terapia intensiva degli ospedali della Romagna, per l’acquisto urgente di postazioni e macchinari.

L'Università di Bologna non si ferma e dopo aver portato in modalità a distanza didattica, esami, lauree e i servizi all’utenza, da domani sbarca sui social con alcuni appuntamenti culturali e sportivi.

Con il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 9 marzo scorso, il Governo guidato dal premier Giuseppe Conte ha esteso la 'zona rossa' a tutta l'Italia, nel tentativo di contenere e contrastare la diffusione del Coronavirus.