Acquafitness: il benessere alla portata di tutti

Acquafitness
Autore: 
Redazione
Lunedì, Gennaio 13, 2020
Buona parte degli allenamenti prima svolti esclusivamente in palestra ora hanno luogo anche in piscina. Gli esercizi in acqua garantiscono benefici complementari a quelli svolti a terra grazie all’assenza di gravità e alla resistenza dell’acqua.

Allenarsi in piscina è di estrema utilità, perché oltre a dare forma e tonicità al corpo permette di drenare e depurare l’organismo, agendo in maniera efficace anche sul sistema cardiocircolatorio. L’acquafitness – così viene definita l’ampia gamma di attività aerobiche svolte in piscina – è consigliato anche perché sfruttando la resistenza dell’acqua si bruciano molte più calorie rispetto che a terra: anche da fermi è necessario esercitare della forza per mantenere l’equilibrio e restare in posizione, ad esempio.

Sono numerosissime le discipline terrestri che hanno una propria versione in piscina, per via soprattutto del potenziale inclusivo dell’allenamento in acqua. L’assenza di gravità permette di svolgere gli esercizi senza gravare sulle articolazioni, rendendo in questo modo accessibili a tutti anche quegli sport più faticosi o impegnativi. Inoltre, per quelle discipline che lo prevedono, restare in apnea dinamica – ovvero mentre ci si muove – aumenta notevolmente la capacità polmonare. Non a caso, l’apnea agonistica è una vera e propria disciplina sportiva.

Sono piuttosto in voga, e non solo di maggiore efficacia, gli allenamenti a ritmo di musica come l’Acquazumba e l’Idrobike, evoluzioni delle rispettive Zumba e indoor cycling.

Tra gli sport più noti figura anche il Boxing splash, un programma di acquafitness che si compone di una serie di esercizi in stile combat: una molla tiene ancorato al fondo lo sparringball, una palla da prendere a pugni spesso a ritmo di musica, esattamente come in alcuni allenamenti di kickboxing. I benefici della kickboxing, misti a quelli dell’esercizio in acqua, permettono di snellire il corpo e tonificare braccia, spalle, addome e gambe simultaneamente, letteralmente step by step. Secondo una stima generale le calorie bruciate in un’ora di Boxing splash sono decisamente di più rispetto al corrispettivo terrestre: circa 600 in un’ora, da aggiungersi all’effetto linfodrenante dovuto al continuo movimento in acqua.

Share

LEGGI ANCHE

Vista aerea di una lezione outdoor Body Studio

I club Body Studio di

Nuotatrice in piscina

Il protocollo di sicurezza elaborato dalla Federazione Italiana Nuoto, intitolato "Emergenza Covid-19.

Mascherina e disinfettante

Si chiama Impresa SIcura l’intervento previsto dal decreto “Cura Italia” (DL 18/2020, articolo 43, comma 1) per sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese, di qualunque dimensione e operanti su tutto il territorio nazionale.

Allenamento

Il ministero dello Sport ha pubblicato oggi, lunedì 4 maggio, le linee guida che regolano il graduale ritorno allo svolgimento degli allenamenti individuali degli atleti.

Centro fitness

Sono passati quasi due mesi dalla chiusura di fitness club

Vanessa Ferrari

Con l'hashtag la #iorestoacasa, anche la Federazione Ginnastica d'Italia invitata tutti a restare a casa, continuando però a fare esercizio, a mantene