Al via il progetto palestra sicura

Al via il progetto palestra sicura big

di davide venturi

La prima fase del progetto Palestra Sicura. Prevenzione e Benessere, finanziato nel 2008 dal Ministero della Solidarietà Sociale e attualmente sostenuto e monitorato dalla Commissione nazionale di vigilanza sul doping, ha preso il via lo scorso maggio con un chiaro obiettivo: diffondere una cultura avversa al doping e, più in generale, accreditare i fitness club come veri e propri presidi territoriali preposti alla tutela della salute attraverso l’esercizio fisico e l’adozione di uno stile di vita sano.

In virtù della sua complessità e natura innovativa, il progetto richiede un’iniziale fase sperimentale da attuare solo in alcune aree territoriali del Paese. Grazie al coordinamento organizzativo della Regione Emilia-Romagna, parteciperanno alla sperimentazione Lazio, Puglia, Veneto e la Provincia autonoma di Trento.

Il primo nucleo di docenti, formato con una metodologia condivisa, terrà i corsi territoriali riservati rispettivamente ai gestori e ai responsabili tecnici dei centri fitness. Per il suo forte significato socio-educativo, il progetto ha già ottenuto l’adesione di numerosi partner – enti di promozione sportiva, federazioni e associazioni di categoria – che hanno contribuito all’elaborazione di un piano d’azione condiviso.

L’obiettivo della seconda fase è la costituzione di un gruppo sperimentale composto da circa 400 centri fitness opportunamente dislocati in diverse aree geografiche. La segreteria operativa del progetto contatterà un certo numero di club per informarli dell’iniziativa e invitarli a partecipare: le strutture che aderiranno daranno un contributo decisivo a un percorso di qualificazione che, valorizzando l’immagine dell’intero settore, risulterà vantaggioso per tutti.

Per informazioni:
Palestra Sicura.
Prevenzione e Benessere
tel. e fax 051.39.80.28
segreteria@palestrasicura.it

Share

LEGGI ANCHE

Acquafitness

Allenarsi in piscina è di estrema utilità, perché oltre a dare forma e tonicità al corpo permette di drenare e depurare l’organismo, agendo in maniera efficace anche sul sistema cardiocircolatorio.

Scimpanzè

La sedentarietà è forse la peggiore e la più diffusa tra le cattive abitudini della società odierna ed è una delle principali cause di disturbi e patologie all’apparato cardiocircolatorio. Ciò potrebbe dipendere dall’incompatibilità tra la forma del nostro cuore e le nostre abitudini.

Sportivi che corrono

Uno studio coordinato dai ricercatori dell’Unità di Disfunzioni Neuromuscolari dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS con il supporto di AIRC e Fondazione Cariplo, recentemente pubblicato sulla rivista scienti

Depressione

Negli ultimi anni si è cercato di scoprire se il livello di attività fisica fornisca effettivamente informazioni utili alla diagnosi del disturbo bipolare, per giungere a una diagnosi precoce.

Game face

Comunemente chiamata game face, la faccia da competizione è l’espressione concentrata e seria che spesso esibiscono gli atleti prima di un importante match sportivo.

Pasticche

Le indagin, coordinate dai Nas di Firenze, avevano avuto inizio dopo il sequestro, avvenuto a Figline Valdarno, in provincia di Firenze, di sostanze dopanti e stupefacenti proveniente dalla Polonia e spacciate su tutto il territorio nazionale.