All’Expo 2015 un laboratorio per innovare il fitness

All’Expo 2015 un laboratorio per innovare il fitness big
Alcuni titolari di prestigiosi fitness club italiani si sono riuniti a Milano, all’interno dell’Expo, per interagire con altri professionisti ed esperti al fine di innovare il prodotto fitness e raccogliere le sfide del futuro

Fausto Di Giulio, titolare del fitness club Medical Sport di Tortoreto, in provincia di Teramo, ha recentemente portato all’Expo 2015 di Milano un importante evento fitness: il meeting REX Roundtables. Lo ha fatto come responsabile europeo della scuola statunitense di marketing strategico e operativo composta da community che operano in diversi settori, compreso quello del fitness, al fine di far crescere gli imprenditori e le loro attività.

Questo inedito incontro REX Roundtables si è svolto dal 13 al 16 maggio nella parte centrale dell’Expo, presso l’arena Technogym, con la partecipazione di Don Allen, uno dei maggiori esperti di fitness e innovazione a livello internazionale. Un gruppo ristretto di titolari di alcuni prestigiosi fitness club italiani si sono riuniti nel corso delle tre giornate per individuare nuove, e al tempo stesso innovative, espressioni del fitness in grado di coinvolgere e aiutare le persone a sconfiggere la sedentarietà e i danni alla salute che da essa derivano. La sedentarietà, come noto, è la quarta causa di morte nei paesi industrializzati e basterebbe davvero poco per dimezzarne gli effetti letali: semplicemente mantenersi costantemente in forma.

«Il meeting – ha commentato Fausto Di Giulio – è stato un laboratorio d’innovazione e sviluppo nel campo del fitness e del wellness che ha potuto contare sull’apporto di esperti di altri settori che, portando idee e condividendo le loro esperienze, hanno dato un importante contributo all’individuazione di soluzioni non convenzionali, se non addirittura rivoluzionarie». Tra loro figurano Chiara Marzaduro di Alce Nero, azienda produttrice di prodotti biologici e biodinamici, e Aldo Lorenzi, titolare della nota Coltelleria Lorenzi di via Montenapoleone.

Alla termine di questa tappa davvero speciale REX Roundtables italiano, il gruppo ha trasformato le idee prodotte in un vero e proprio metodo di allenamento che è stato testato, in esclusiva, presso un fitness club davvero cool come Audace palestre di Milano.

Share

LEGGI ANCHE

Più  corsi ibridi e soluzioni multiservizio, è il fitness del futuro

Nonostante la pandemia abbia cambiato radicalmente le nostre abitudini quotidiane, privandoci di spazi come palestre, piscine e cinema per rinchiuderci in casa, 9 persone su 10 non intendono rinunciare all’attività fisica.

Ragazza sorridente in palestra

Pensare positivo per sentirsi meglio e rimanere ‘puri’. È’ il credo di un nuovo stile di vita nato, come spesso accade, negli Stati Uniti e dilagato in poco tempo in mezzo mondo, Italia compresa. Come funziona?

Studio Coldiretti

Che durante il lockdown di marzo il cibo avesse sostituito in larga parte quella socialità che, in una lontana epoca pre-Covid, ci teneva impegnati nelle ore extra-lavorative ce n’eravamo accorti: tutto d’un tratto, spaghetti e ciambelloni avevan

Londra

Le palestre avrebbero dovuto restare aperte nel Regno Unito.

Berlino

Un’azione legale collettiva contro il lockdown di un mese e la conseguente chiusura di palestre, piscine e attività ludiche.

Ragazza in palestra

La decisione presa con l’ultimo DPCM riguardo a palestre e piscine, e di fatto rinviata alla prossima settimana, ha creato una frattura all’interno del Comitato Tecnico Scientifico, segno – commenta Fiorenza Sarzanini nell’