Anche la Barbie si vota al benessere

Barbie
Autore: 
Redazione
Giovedì, Febbraio 13, 2020
La fashion doll più apprezzata del pianeta torna in una veste tutta nuova, con cinque modelli dedicati al fitness, alla meditazione e alla cura di sé, per educare le più giovani al wellness attraverso il gioco.

Da sempre modello e icona di stile per le più piccole, spesso al centro di polemiche culturali ma ferma sul gradino più alto del podio come bambola più amata della storia: Barbie, la fashion doll della Mattel che dal 1959 incanta generazioni di giovanissimi e collezionisti, presenta a partire da questo febbraio una linea del tutto nuova dedicata al wellness.

Il recente aumento delle pratiche di benessere emozionale tra le più piccole, in particolare lo yoga e la meditazione, cresciute negli ultimi anni del 63% e del 90%, è stato intercettato dalla Mattel che ha saputo rispondere a queste nuove esigenze con prontezza, trasformando un trend in gioco, facilmente traducibile in un’apprezzabile stile di vita.

Al posto dei tacchi a spillo, le Barbie Wellness educheranno i più giovani in abiti da fitness e accessori per la cura di sé. I nuovi modelli sono ben cinque, ciascuno dedicato a un aspetto della self care. Barbie Spa Doll, per esempio, arriva a casa con una maschera per gli occhi al cetriolo per lei e per il suo cucciolo, alcuni prodotti per la spa tra i quali un asciugamano, un’anatra di gomma, una rivista e una spazzola; Barbie Fizzy Bath invece possiede alcuni prodotti da bagno, bath bomb e vasca idromassaggio; Barbie Fitness Doll ha una sua bottiglia d’acqua, un orologio e il tappetino per lo yoga, un cerchio di hula hoop e l’immanacabile cucciolo. Ma anche il riposo, oltre all’attività fisica e il relax, gioca un ruolo fondamentale quando si parla di wellness: Barbie Wellness Dream Doll si riposa a letto, in pigiama, con una tisana calda, il suo laptop e il giornale, per ricaricarsi prima di una nuova giornata all’insegna del mindfulness.

Sembra che la Mattel non abbia trascurato proprio nulla, e il paradigma che vede la cura di sé, il riposo e lo sport radunati attorno a un unico prodotto – la Barbie, che vanta già di per sé un’attrattiva invidiabile – incoraggia al miglioramento in un’ottica orientata al divertimento, efficace quanto basta.

Share

LEGGI ANCHE

Più  corsi ibridi e soluzioni multiservizio, è il fitness del futuro

Nonostante la pandemia abbia cambiato radicalmente le nostre abitudini quotidiane, privandoci di spazi come palestre, piscine e cinema per rinchiuderci in casa, 9 persone su 10 non intendono rinunciare all’attività fisica.

Ragazza sorridente in palestra

Pensare positivo per sentirsi meglio e rimanere ‘puri’. È’ il credo di un nuovo stile di vita nato, come spesso accade, negli Stati Uniti e dilagato in poco tempo in mezzo mondo, Italia compresa. Come funziona?

Studio Coldiretti

Che durante il lockdown di marzo il cibo avesse sostituito in larga parte quella socialità che, in una lontana epoca pre-Covid, ci teneva impegnati nelle ore extra-lavorative ce n’eravamo accorti: tutto d’un tratto, spaghetti e ciambelloni avevan

Londra

Le palestre avrebbero dovuto restare aperte nel Regno Unito.

Berlino

Un’azione legale collettiva contro il lockdown di un mese e la conseguente chiusura di palestre, piscine e attività ludiche.

Ragazza in palestra

La decisione presa con l’ultimo DPCM riguardo a palestre e piscine, e di fatto rinviata alla prossima settimana, ha creato una frattura all’interno del Comitato Tecnico Scientifico, segno – commenta Fiorenza Sarzanini nell’