Bologna: lo yoga entra nelle scuole primarie

Bambina fa yoga
Autore: 
Redazione
Martedì, Luglio 9, 2019
Dallo scorso febbraio alla fine di maggio, quattro scuole primarie del capoluogo emiliano hanno inserito nella loro programmazione didattica le lezioni di yoga. È la prima volta che succede in Italia e l’inedita iniziativa potrebbe stimolarne altre simili.

In alcune scuole primarie di Bologna è stato introdotto, a partire dall’anno scolastico appena conclusosi, lo yoga. Una novità assoluta per l’Italia che potrebbe fungere da apripista per altre iniziative di questo tipo, frutto del progetto parzialmente finanziato dalla Fondazione del Monte e nato dalla collaborazione tra la scuola di yoga del Centro Natura e l’associazione Arkis.

Un’iniziativa finalizzata al benessere sia fisico sia mentale dei bambini tramite lo svolgimento di un’attività millenaria nota per i benefici che assicura. Questa stimolante idea è venuta a Simona Ramazzotti del Centro Natura che ha coinvolto Anna Bergonzini, pedagogista e insegnate di yoga dell’associazione Ankis. E grazie al sostegno economico dell’associazione del Monte, quello che sembrava un sogno è diventato realtà.  A partire da febbraio 2019, quattro scuole primarie del quartiere Porto-Saragozza hanno inserito nella loro programmazione didattica le lezioni di yoga.  

«Per prima cosa – ha spiegato Anna Bergonzini – abbiamo cercato sul territorio delle scuole di yoga che proponessero già corsi di yoga per bambini, quindi ci siamo rivolte agli istituti comprensivi e ai Quartieri nei quali hanno sede le scuole individuate. Desideriamo incentivare lo svolgimento dello yoga anche al di fuori dell’orario scolastico».

 

Share

LEGGI ANCHE

Acquafitness

Allenarsi in piscina è di estrema utilità, perché oltre a dare forma e tonicità al corpo permette di drenare e depurare l’organismo, agendo in maniera efficace anche sul sistema cardiocircolatorio.

Scimpanzè

La sedentarietà è forse la peggiore e la più diffusa tra le cattive abitudini della società odierna ed è una delle principali cause di disturbi e patologie all’apparato cardiocircolatorio. Ciò potrebbe dipendere dall’incompatibilità tra la forma del nostro cuore e le nostre abitudini.

Sportivi che corrono

Uno studio coordinato dai ricercatori dell’Unità di Disfunzioni Neuromuscolari dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS con il supporto di AIRC e Fondazione Cariplo, recentemente pubblicato sulla rivista scienti

Depressione

Negli ultimi anni si è cercato di scoprire se il livello di attività fisica fornisca effettivamente informazioni utili alla diagnosi del disturbo bipolare, per giungere a una diagnosi precoce.

Game face

Comunemente chiamata game face, la faccia da competizione è l’espressione concentrata e seria che spesso esibiscono gli atleti prima di un importante match sportivo.

Pasticche

Le indagin, coordinate dai Nas di Firenze, avevano avuto inizio dopo il sequestro, avvenuto a Figline Valdarno, in provincia di Firenze, di sostanze dopanti e stupefacenti proveniente dalla Polonia e spacciate su tutto il territorio nazionale.