Booty Barre, la danza fusion che tonifica il corpo

Booty Barre
Autore: 
Redazione
Lunedì, Ottobre 23, 2017
Basato sull’equilibrio e sulla precisione del movimento, nonchè sulla fusione tra danza, Yoga e Pilates, il Booty Barre ideato dall’incantevole Tracey Mallet è già un trend del fitness di livello internazionale.

Qual è il risultato dell’addizione ‘yoga’ più ‘danza’ più ‘pilates’? E’ il Booty Barre, la nuova tecnica di allenamento ideata dall’incantevole Tracey Mallet, regina californiana del Pilates e personal trainer delle star di Hollywood, divenuta ben presto una delle tendenze fitness più popolari del mondo. Basato sull’equilibrio e sulla precisione del movimento, nonchè, appunto, su Yoga, Pilates e danza reinterpretati in una nuova veste attraverso un attento studio della biomeccanica dei movimenti, infatti, il Booty Barre è un allenamento completo, in grado di tonificare i muscoli, di migliorare la respirazione e il controllo del corpo, e al contempo di rassodare gambe, addominali e muscoli. I movimenti che costituiscono la base dell’allenamento si ispirano alla danza e allo Yoga, a cui si aggiunge l’utilizzo della ‘barre’, cioè della sbarra, e la tecnica del Pilates.

In pratica, tanto per dirla con le parole di Mallet, “Booty Barre non è solo una disciplina fisica, ma è uno stile di vita, è una missione, è energia. Gli esercizi di Booty Barre, infatti, includono componenti di flessibilità e di postura: lavorando sulla postura, quindi, si allentano le tensioni muscolari che sono un diretto riflesso delle tensioni provocate da uno stato mentale di disagio”.

 

 

Sul suo blog, Mallet racconta come è nata questa versione di danza fusion: “Con Booty Barre ho corretto la cattiva postura dovuta alla gravidanza, ma anche alla mia depressione. Mi sono rialzata, ho iniziato a camminare in posizione corretta, schiena eretta, spalle dritte ma con grazia e soprattutto con tanta energia. Ho capito che è possibile allenare il corpo e la mente insieme. La mente attraverso il corpo, il corpo attraverso la mente”.

All’oggettiva grazia che accompagna i passi del Booty Barre – evidentemente provenienti dal balletto -, quindi, si unisce una significativa funzione antistress, che aiuta – come lo Yoga – a rilassare il corpo, e a controllare – e questa è l’influenza del Pilates – meglio muscoli e postura.

“E alla fine l’allenamento diventa un esercizio che coinvolge l’intero essere – sottolinea Mallet - controllando la corretta esecuzione del movimento, infatti, ci si concentra sull’attivazione dei muscoli per rendere efficace l’esercizio fisico e si allena al tempo stesso la concentrazione mentale: un’esperienza che voglio trasmettere ad ogni studente”.

 

 

Guarda il video di Booty Barre:

 

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Ragazza svolge videogioco

Uno dei rimedi alla diffusa sedentarietà infantile e adolescenziale può venire, paradossalmente, dalla tecnologia, più precisamente dai videogiochi di ultima generazione, che consentono di giocare muovendosi.

Giampaolo Duregon

Abbimao chiesto al Presidente di ANIF-Eurowellness Giampaolo Duregon (nella foto) di esprimere la posizione dell'Associazione di riferimento per gli operatori di fitness-wellness club e centri sportiv

Cervelli

Un'équipe di ricercatori del Centro studi e ricerca in Neuroscienze Cognitive dell’Università di Bologna (Dipartimento di Psicologia - Campus di Cesena) ha messo a punto una nuova tecnica non invasiva che consente di alterare le connessioni tra diverse ar

Gli operatori del fitness e dello sport del Regno Unito hanno fatto quadrato nell'ambito della prima edizione dell'iniziativa Active Uprising, letteralmente "Insurrezione Attiva", organizzata da ukactive

KAB Kataklò Aerial Barre

Giulia Staccioli, finalista olimpica a Los Angeles 1984 e Seoul 1988 nella ginnastica ritmica, ex membro della nota compagnia teatrale di ballerini-acrobati Momix, dal 1995 dirige Kataklò, compagnia rinomata in ambito internazion

Foto di gruppo workshop "Train Clean to Feel Good"

L'utilizzo di sostanze illegali, molto pericolose per la salute, è molto diffuso anche tra i non professionisti del fitness e dello sport che fanno ricorso al doping per essere più forti, più muscolosi, più asciutti.