Doping in palestra: fioccano le denunce

Pasticche
Autore: 
Redazione
Mercoledì, Dicembre 4, 2019
Dopo un anno di indagini, si è appena conclusa la lunga operazione denominata “Mito”, concentrata sul traffico di sostanze dopanti.

Le indagin, coordinate dai Nas di Firenze, avevano avuto inizio dopo il sequestro, avvenuto a Figline Valdarno, in provincia di Firenze, di sostanze dopanti e stupefacenti proveniente dalla Polonia e spacciate su tutto il territorio nazionale.

Il pacco era stato intercettato in un Ufficio Postale e ha dato il via alle indagini presso l’abitazione del destinatario, un personal trainer attivo nella provincia di Firenze, che si era procurato 15 fiale di nandrolone proveniente dall’India e prive dell’autorizzazione a essere distribuite.

Gli sviluppi di questa operazione hanno consentito di scoprire un trafficante residente nella provincia di Torino, responsabile di una rete di commercio di sostanze illegali su scale nazionale. Tra i clienti, ben 36 tra bodybuilder e frequentatori di palestre, denunciati per ricettazione e di sostanze vietate per doping. Sono state quindi intercettate più di 100 spedizioni, con un sequestro ol cui valore supera i 50mila euro.

Questa maxi indagine ha fatto scattare l’operazione condotta sul resto d’Italia, coinvolgendo 150 militari del Comando dei Carabinieri per la Tutela della Salute e dell’Arma Territoriale e un gran numero di province: Bergamo, Bologna, Brescia, Catanzaro, Como, Cremona, Cuneo, Ferrara, Latina, Messina, Padova, Palermo, Pisa, Roma, Savona, Siracusa, Terni, Torino, Trapani, Udine, Vibo Valentia e Vicenza.

Contestualmente all’operazione, sono stati sequestrati 3.719 compresse e 604 fiale di sostanze anabolizzanti e farmaci, tra i quali estrogeni, ormoni, steroidi, Doping nelle palestre: 36 denunciati in tutta Italia, perquisizioni anche nel padovano
eritropoietinanandrolone, il cui valore ammonta complessivamente a 35mila euro.

Potrebbe interessarti: https://www.padovaoggi.it/cronaca/doping-palestre-perquisizioni-padova-22-novembre-2019.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925

Doping nelle palestre: 36 denunciati in tutta Italia, perquisizioni anche nel padovano
„“

Potrebbe interessarti: https://www.padovaoggi.it/cronaca/doping-palestre-perquisizioni-padova-22-novembre-2019.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/19944720009
Share

LEGGI ANCHE

Acquafitness

Allenarsi in piscina è di estrema utilità, perché oltre a dare forma e tonicità al corpo permette di drenare e depurare l’organismo, agendo in maniera efficace anche sul sistema cardiocircolatorio.

Scimpanzè

La sedentarietà è forse la peggiore e la più diffusa tra le cattive abitudini della società odierna ed è una delle principali cause di disturbi e patologie all’apparato cardiocircolatorio. Ciò potrebbe dipendere dall’incompatibilità tra la forma del nostro cuore e le nostre abitudini.

Sportivi che corrono

Uno studio coordinato dai ricercatori dell’Unità di Disfunzioni Neuromuscolari dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS con il supporto di AIRC e Fondazione Cariplo, recentemente pubblicato sulla rivista scienti

Depressione

Negli ultimi anni si è cercato di scoprire se il livello di attività fisica fornisca effettivamente informazioni utili alla diagnosi del disturbo bipolare, per giungere a una diagnosi precoce.

Game face

Comunemente chiamata game face, la faccia da competizione è l’espressione concentrata e seria che spesso esibiscono gli atleti prima di un importante match sportivo.

Ingresso stabilimento termale

A seguito dell’ennesima campagna pubblicitaria, attuata da un operatore commerciale, che utilizza in modo equivoco la parolaterme”, affiancandola a servizi di natura del tutto estranei alle cure e alle prestazioni termali definite dalla Legge 323/2000