Firmato il contratto collettivo nazionale di lavoro palestre, piscine, sport, salute, impianti sportivi

Stretta di mano
Autore: 
A cura della Redazione
Martedì, Giugno 22, 2021
Il contratto, siglato a Napoli nella sede della F.M.P.I., prevede trasversalità tra lavoratori del settore e proprietà, punta sulla flessibile e prevede l’innovazione organizzativa del comparto per promuovere la salute delle persone.

Voluto fortemente dalla Federazione Sindacale SportItalia, è stato firmato a Napoli il primo contratto collettivo nazionale di lavoro che realizza la partecipazione e la cogestione previste dall’articolo 46 della Costituzione, gettando le basi per migliorare le condizioni dei lavoratori dell’ampio comparto dello sport  e del fitness per dare slancio a un comparto che gioca un ruolo fondamentale per la salute e l’economia.

Il contratto collettivo nazionale delle palestre, piscine, sport, salute, impianti sportivi è stato siglato presso la sede datoriale F.M.P.I. del capoluogo campano, alla presenza  dei rappresentanti della Federazione Sindacale Sportitalia, della Confederazione Sindacale CNAL e della Federazione Medie e Piccole Imprese italiane (F.M.P.I.).

Il contratto prevede una serie di novità nel panorama contrattuale italiano, tra le quali figura, ad esempio, “il rappresentante lavoratori aziendali eletto dai lavoratori e non dai sindacati e con il potere  di partecipazione alla definizione dei piani industriali e di determinare le scelte fondamentali dell’azienda”. Inoltre, il contratto tiene in considerazione i lavoratori delle “palestre della salute” ed è la prima volta.

 

Contratto collettivo nazionale di lavoro

Share

LEGGI ANCHE

Guido Martinelli

La Fondazione Sport City ha presentato la prima edizione

Cover GMDI

Il podcast “GDMI, 30 giorni di allenamento”, realizzato dal

PNRR

Una nuova area fitness outdoor

Attese molto positive per il settore del turismo all’aria aperta.

App The Pump

Arnold Schwarzenegger

Club Go Fit di Santander (Spagna)

Go Fit