La gamification del fitness

Ragazza svolge videogioco
Autore: 
Redazione
Giovedì, Luglio 26, 2018
Un recente studio condotto negli Stati Uniti e durato sei mesi ha mostrato che gli "exergames", i videogiochi basati sul movimento, sono un efficace strumento per indurre bambini e a svolgere attività fisica con regolarità

Uno dei rimedi alla diffusa sedentarietà infantile e adolescenziale può venire, paradossalmente, dalla tecnologia, più precisamente dai videogiochi di ultima generazione, che consentono di giocare muovendosi.

La gamification del fitness potrebbe dunque essere la leva per convincere i giovanissimi a fare moto. Un recente studio coordinato dall'Università della Louisiana, stato in cui quasi il 50% dei bambini è in sovrappeso o addirittura obeso, ha osservato un campione di bambini di età compresa tra 10 e 12 anni, in sovrappeso e fortemente attratti dai videogiochi, ai quali è stata messa a disposizione, per  6 mesi, l'ultimo modello della console Xbox, dotata di periferica Kinect e dei quattro giochi "exergames", ovvero basati sul movimento, Your Shape: Fitness Evolved 2012, Just Dance 3, Disneyland Adventures e Kinect Sports Season 2.

È stato chiesto loro di dedicare al gioco un'ora al giorno, sfidando on-line gli amici e condividendo i risultati, e la loro attività è stata costantemente monitorata dalla famiglia e dai ricercatori. Grazie agli exergames, i bambini coinvolti hanno svolto, di buon grado, il compito loro assegnato, ovvero un'ora di attività fisica al giorno per ben sei mesi.

Istruttori del fitness e personal trainer potranno in futuro utilizzare strumento on-line, e ovviamente il gioco, per motivare e seguire i propri assistiti, anche di giovanissima età

 

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Giampaolo Duregon

Abbimao chiesto al Presidente di ANIF-Eurowellness Giampaolo Duregon (nella foto) di esprimere la posizione dell'Associazione di riferimento per gli operatori di fitness-wellness club e centri sportiv

Cervelli

Un'équipe di ricercatori del Centro studi e ricerca in Neuroscienze Cognitive dell’Università di Bologna (Dipartimento di Psicologia - Campus di Cesena) ha messo a punto una nuova tecnica non invasiva che consente di alterare le connessioni tra diverse ar

Gli operatori del fitness e dello sport del Regno Unito hanno fatto quadrato nell'ambito della prima edizione dell'iniziativa Active Uprising, letteralmente "Insurrezione Attiva", organizzata da ukactive

KAB Kataklò Aerial Barre

Giulia Staccioli, finalista olimpica a Los Angeles 1984 e Seoul 1988 nella ginnastica ritmica, ex membro della nota compagnia teatrale di ballerini-acrobati Momix, dal 1995 dirige Kataklò, compagnia rinomata in ambito internazion

Foto di gruppo workshop "Train Clean to Feel Good"

L'utilizzo di sostanze illegali, molto pericolose per la salute, è molto diffuso anche tra i non professionisti del fitness e dello sport che fanno ricorso al doping per essere più forti, più muscolosi, più asciutti.

Coreogasm

No, non è uno scherzo. Il workout che contribuisce a migliorare la vita sessuale esiste davvero e si chiama Coregasm.