La radio in palestra

Web Radio 5.9
Autore: 
Redazione
Martedì, Agosto 30, 2016
Dallo scorso giugno, il centro fitness Extrafit di Carpi ospita Web Radio 5.9, emittente radiofonica nata a Cavezzo dopo il terremoto del 2012. Una collaborazione unica nel suo genere tra due realtà coraggiose e innovative

Web Radio 5.9, la radio web nata a Cavezzo, in provincia di Modena, dopo il terremoto che nel maggio del 2012 sconvolse quella terra, lo scorso 11 giugno si è trasferita a Carpi, all’interno del centro fitness Extrafit.

Nicola Pozzati, responsabile di Web Radio 5.9, ha spiegato che a causa dell’imminente smantellamento della sede di Cavezzo erano alla ricerca di una nuova “casa” e l’imprenditore Sergio Beccalli (nella foto sotto con Gene Gnocchi), titolare della catena Extrafit, ha dato la sua disponibilità a ospitare la web radio all’interno del club carpigiano e insieme hanno progettato una sede moderna e innovativa. Si tratta di un cubo di vetro appositamente realizzato all’interno di quella che è la palestra più grande della città, una location insolita e con tutta probabilità unica in Italia.

Gene Gnocchi e Sergio Beccalli

«Questa collaborazione – ha detto Pozzati – è per noi una bellissima occasione che ci dà l’opportunità di lavorare all’interno di una struttura che ha fatto del benessere la propria missione quotidiana».

«Ospitare Web Radio 5.9 – ha detto Beccalli – è per noi motivo di orgoglio. Pur venendo da Milano, teniamo molto a questo territorio dove in soli tre anni abbiamo avviato ben tre centri fitness, a Carpi, Bologna e Savignano sul Rubicone. Conoscendo la storia di Web Radio 5.9, un’impresa positiva costruita da giovani e nata in un momento difficile come quello del terremoto, abbiamo voluto creare questa collaborazione che sarà sicuramente motivo di crescita e di sviluppo per entrambe le nostre realtà. Inoltre – ha aggiunto – una web radio all’interno di una palestra è probabilmente in Italia una cosa unica nel suo genere».

Tra il 2015 e il 2016 Web Radio 5.9 è cresciuta molto e ha ampliato significativamente il proprio palinsesto, prestando particolare attenzione a tre settori: sport, intrattenimento e approfondimento.

«Le nostre trasmissione di approfondimento sportivo – ha raccontato Pozzati – hanno raccontato le avventure di numerose compagini sportive, tra le quali il Carpi e il Sassuolo per quanto concerne il calcio. Siamo inoltre riusciti ad avvicinare i giovani a tematiche spesso considerate “da adulti”, ad esempio attraverso trasmissioni che hanno coinvolto gli imprenditori e dedicate al mondo del lavoro. Uno dei maggiori problemi per i giovani di oggi – ha sottolineato – è trovare un’occupazione e, nel nostro piccolo, abbiano dato spazio alle imprese affinché spigassero tutto ciò che bisogna sapere per farsi spazio nel difficile mondo del lavoro. E non abbiamo rinunciato all’approfondimento politico, ospitando vari rappresentanti delle istituzioni a livello locale, regionale e nazionale, raccogliendo dichiarazioni su temi di scottante attualità».

Web radio 5.9 è oggi una delle principali web radio indipendenti italiane, un settore ancora poco conosciuto dal grande pubblico che, anno dopo anno, riscuote un crescente interesse. Extrafit, sodalizio molto attento all’innovazione, ha deciso di promuovere questa dinamica e coraggiosa realtà nata dalle macerie di un terremoto e capace di rafforzare giorno dopo giorno le sue solide fondamenta.

 

Share

LEGGI ANCHE

Positive Thinking

Pensare positivo per sentirsi meglio e rimanere ‘puri’. E’ il credo di un nuovo stile di vita nato – come spesso accade – negli Stati Uniti e dilagato in poco tempo in mezzo mondo, Italia compresa. Come funziona?

Studio Coldiretti

Che durante il lockdown di marzo il cibo avesse sostituito in larga parte quella socialità che, in una lontana epoca pre-Covid, ci teneva impegnati nelle ore extra-lavorative ce n’eravamo accorti: tutto d’un tratto, spaghetti e ciambelloni avevan

Londra

Le palestre avrebbero dovuto restare aperte nel Regno Unito.

Berlino

Un’azione legale collettiva contro il lockdown di un mese e la conseguente chiusura di palestre, piscine e attività ludiche.

Ragazza in palestra

La decisione presa con l’ultimo DPCM riguardo a palestre e piscine, e di fatto rinviata alla prossima settimana, ha creato una frattura all’interno del Comitato Tecnico Scientifico, segno – commenta Fiorenza Sarzanini nell’

Immagine Coronavirus

Durante il periodo di lockdown l’Associazione Polo della Salute ha messo il proprio know how a disposizione del Paese, realizzando il primo studio in Italia che analizza l’impatto della quarantena sulla salute e sulle abitudini degli italiani, in