A Lecco il fitness in piazza

A Lecco il fitness in piazza big
Il Gruppo Palestre di Confcommercio Lecco ha organizzato, lo scorso 12 ottobre, l'evento "Fitness in piazza", un'intera giornata per promuovere l'esercizio fisico tra i lecchesi

Sono stati allestiti alcuni gazebo in piazza Garibaldi e tenute dimostrazioni di fitness nel cortile interno della sede di Confcommercio, nella stessa piazza. Obiettivo dell’iniziativa? Far conoscere al maggior numero possibile di persone, dai bambini agli anziani, il valore dell’attività fisica e dello sport, mettendo in mostra il “prodotto” che i centri fitness della città lombarda sono in grado di offrire.

All’evento hanno aderito 5 centri fitness di Lecco e dintorni, per l’esattezza Vitalba Fitness Club di Calolzio, Delta Team di Casatenovo, Olimpia di Cesana Brianza, Body Line 2000 ed Emotion di Lecco.

Marco Scarciglia, presidente del Gruppo Palestre, confermato lo scorso luglio alla guida del sodalizio per il secondo mandato quinquennale, aveva così annunciato l’iniziativa: «Con questo evento vogliamo promuovere i nostri centri, ma soprattutto portare avanti un’attività fondamentale come l’educazione allo sport. Ci rivolgeremo a tutte le fasce d’età, dai bambini agli anziani. Più che la crisi, dobbiamo combattere la sedentarietà e le comodità. Speriamo che questa iniziativa serva anche a creare occasioni d’incontro e per fare tornare lo sport e la cultura sportiva al centro dell’attenzione di tutti».

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Vanessa Ferrari

Con l'hashtag la #iorestoacasa, anche la Federazione Ginnastica d'Italia invitata tutti a restare a casa, continuando però a fare esercizio, a mantene

FIBO 2019

L'edizione 2020 di FIBO, il principale evento espositivo dedicato al settore fitness e wellness a livello mondiale, era in programma alla fiera di Colonia

Basta jogging nei parchi, basta partitelle tra amici nel cortile di casa: AiCS rappresenta un milione di sportivi in Italia, a loro chiedo di stare in casa.

Un milione di euro ai reparti di terapia intensiva degli ospedali della Romagna, per l’acquisto urgente di postazioni e macchinari.

L'Università di Bologna non si ferma e dopo aver portato in modalità a distanza didattica, esami, lauree e i servizi all’utenza, da domani sbarca sui social con alcuni appuntamenti culturali e sportivi.

Con il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 9 marzo scorso, il Governo guidato dal premier Giuseppe Conte ha esteso la 'zona rossa' a tutta l'Italia, nel tentativo di contenere e contrastare la diffusione del Coronavirus.