Pillole di movimento nelle farmacie milanesi

Pillole di movimento nelle farmacie milanesi big
Dopo Bologna, la UISP lancia il Progetto anche a Milano per incoraggiare i cittadini sedentari a modificare il proprio stile di vita

Il progetto “Pillole di Movimento”, promosso dalla UISP di Bologna nel 2011, è stato lanciato anche a Milano con la presentazione ufficiale avvenuta lo scorso 25 ottobre a Palazzo Marino. È prevista la distribuzione di ventimila scatole di “pillole” contenenti suggerimenti per mantenersi in buona salute e quattro coupon che consentono di svolgere attività fisica gratuitamente per un mese presso le strutture che hanno aderito al progetto. Le scatole, dal 15 novembre 2012 al 28 febbraio 2013, sono distribuite dalle farmacie comunali e Doc Morris di Milano con un obiettivo molto chiaro: incoraggiare i milanesi a praticare attività fisica.

«Un’iniziativa intelligente – ha commentato l’assessore comunale al Benessere e Qualità della vita Chiara Bisconti – per promuovere il benessere e migliorare la salute. È ormai risaputo che l’attività fisica svolta con regolarità riduce il rischio di contrarre tante malattie, anche quelle maggiormente sottovalutate come la depressione. Portare questi concetti all’interno delle farmacie milanesi, attraverso un “placebo informativo”, è un segnale molto importante. E la formula può essere vincente».

Esattamente come le confezioni consegnate nelle farmacie comunali di Bologna per due anni consecutivi (si veda l’archivio delle “notizie in breve” di Fitness Trend), la scatola contiene un bugiardino che illustra i benefici dell’attività motoria costante, l’elenco delle strutture che aderiscono al progetto, le attività che propongono e i coupon per frequentarle gratuitamente per un mese o per provare corsi quali cardiofitness, ginnastica dolce, balli e attività in acqua. Questa opportunità – che decade il 28 febbraio 2013 – è riservata esclusivamente a chi non frequenta già un fitness/wellness club nell’anno sportivo in corso.

Share

LEGGI ANCHE

Vanessa Ferrari

Con l'hashtag la #iorestoacasa, anche la Federazione Ginnastica d'Italia invitata tutti a restare a casa, continuando però a fare esercizio, a mantene

FIBO 2019

L'edizione 2020 di FIBO, il principale evento espositivo dedicato al settore fitness e wellness a livello mondiale, era in programma alla fiera di Colonia

Basta jogging nei parchi, basta partitelle tra amici nel cortile di casa: AiCS rappresenta un milione di sportivi in Italia, a loro chiedo di stare in casa.

Un milione di euro ai reparti di terapia intensiva degli ospedali della Romagna, per l’acquisto urgente di postazioni e macchinari.

L'Università di Bologna non si ferma e dopo aver portato in modalità a distanza didattica, esami, lauree e i servizi all’utenza, da domani sbarca sui social con alcuni appuntamenti culturali e sportivi.

Con il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 9 marzo scorso, il Governo guidato dal premier Giuseppe Conte ha esteso la 'zona rossa' a tutta l'Italia, nel tentativo di contenere e contrastare la diffusione del Coronavirus.