Pop up gym di Oysho: un’idea innovativa

Oysho Sport Hub
Autore: 
A cura della Redazione
Lunedì, Ottobre 29, 2018
A Milano l'ultima tappa del tour di Oysho Sport Hub tradotta in tre giorni di pop-up gym: un'idea innovativa che combina sport e gymwear.

Dopo le precedenti edizioni di Barcellona, Mosca, Madrid e Istanbul, il 25 ottobre è stata inaugurata, a Milano, l’ultima tappa della pop up gym targata Oysho (il noto marchio d’abbigliamento), con la partecipazione di illustri personaggi del mondo dello sport, come Federica Monacelli (campionessa italiana di pugilato nel 2013 e titolare nella nazionale italiana fino al 2015) che ha tenuto una speciale masterclass di boxe.

L'Oysho Sport Hub combina musica, illuminazione e sport per un’esperienza dinamica e pop all’insegna del motto ‘Your best you starts here’. L’offerta disciplinare prevedeva una vasta gamma di attività a cui partecipare gratuitamente previa iscrizione online, tra cui boxe, per un allenamento continuo che coinvolge l’intera muscolatura; light box, per un esercizio che punta su equilibrio, coordinazione e capacità di reazione sollecitato dall’utilizzo di schermi e piattaforme sensibili ai movimenti; surf’s up, che ripropone la stessa dinamica d’allenamento su tavola ma senza acqua.

 

Oysho Sport Hub
Pubblicato su instagram da @digitalmodernfamily


Per un’attività personalizzata, tramite circuiti pensati ad hoc in combinazione con attrezzature e pesi, è stata messa a punto una functional zone. Per un allenamento che ricalchi i passi di danza al fine di migliorare resistenza e flessibilità è stato possibile frequentare le classi di fitness ballet e, infine, dell’active yoga, versione più vivace della tradizionale disciplina per un potenziamento del coordinamento e della libertà di movimento. 

 

Oysho Sport Hub
Pubblicato su instagram da @pryagency

 

In linea con il marchio, l’evento è stato organizzato per lanciare una nuova linea di gymwear. Tre le nuove collezioni presentate per l’occasione: Jacquard, Boxe e Yoga, capi tecnicamente evoluti pensati per praticare ogni tipologia di sport con il giusto equipaggiamento che fonde comodità, competenza e gusto.
L’idea di Oysho potrebbe rappresentare una novità per il settore e una tendenza vincente per i vari marchi d’abbigliamento che riuscirebbero così ad accattivarsi nuovi curiosi, rinnovando al tempo stesso l’interesse nei vecchi follower.

 

Oysho Sport Hub
Pubblicato su instagram da @pryagency
 

 

Share

LEGGI ANCHE

Più  corsi ibridi e soluzioni multiservizio, è il fitness del futuro

Nonostante la pandemia abbia cambiato radicalmente le nostre abitudini quotidiane, privandoci di spazi come palestre, piscine e cinema per rinchiuderci in casa, 9 persone su 10 non intendono rinunciare all’attività fisica.

Ragazza sorridente in palestra

Pensare positivo per sentirsi meglio e rimanere ‘puri’. È’ il credo di un nuovo stile di vita nato, come spesso accade, negli Stati Uniti e dilagato in poco tempo in mezzo mondo, Italia compresa. Come funziona?

Studio Coldiretti

Che durante il lockdown di marzo il cibo avesse sostituito in larga parte quella socialità che, in una lontana epoca pre-Covid, ci teneva impegnati nelle ore extra-lavorative ce n’eravamo accorti: tutto d’un tratto, spaghetti e ciambelloni avevan

Londra

Le palestre avrebbero dovuto restare aperte nel Regno Unito.

Berlino

Un’azione legale collettiva contro il lockdown di un mese e la conseguente chiusura di palestre, piscine e attività ludiche.

Ragazza in palestra

La decisione presa con l’ultimo DPCM riguardo a palestre e piscine, e di fatto rinviata alla prossima settimana, ha creato una frattura all’interno del Comitato Tecnico Scientifico, segno – commenta Fiorenza Sarzanini nell’