Realtà virtuale, movimento reale

Icaros Pro
Autore: 
Redazione
Martedì, Febbraio 13, 2018
La realtà virtuale, da qualche anno protagonista del mondo dell'intrattenimento, ha recentemente fatto il suo ingresso in quello del fitness, proponendo dispositivi che trasformano l'attività fisica in un'esperienza coinvolgente e suggestiva

La realtà virtuale, da qualche anno protagonista del mondo dell'intrattenimento, ha fatto il suo ingresso in quello del fitness. Oggi il mercato offre alcuni visori VR (Virtual Reality), in genere destinati ai videogame e ai film, impiegabili anche per svolgere attività motoria.

Icaros Pro, che verrà presentato per la prima volta in Italia al ForumClub 2018, Padiglione 33 della Fiera di Bologna da 21 al 23 febbraio, è un attrezzo realizzato dall'omonima azienda tedesca specializzata nella realizzazione di dispositivi per il gioco e il fitness che impiegano la realtà virtuale. Un dispositivo che, grazie appunto alla realtà virtuale, trasforma l'attività fisica in un'esperienza coinvolgente, suggestiva e divertente. L'utente, una volta indossato il visore VR, si immerge in un'altra dimensione che lo porta, ad esempio, a nuotare nelle profondità oceaniche e addirittura a volare, vivendo forti emozioni. Icaros Pro consente di compiere movimenti tridimensionali, regalando all'utente la possibilità di interagire con mondi virtuali fantastici, utilizzando le app per la Gear VR Samsung e gli smartphone Samsung S6, S7 e S8, nonché i visori "VR HTC Vive" e "Oculus Rift".

 

Icaros Pro

 

Una startup statunitense ha invece presentato poche settimane fa Black Box VR, dispositivo che consente di svolgere attività fisica giocando a uno sparatutto on-line, fondendo realtà virtuale, videogame e fitness. L'utente indossa il visore "VR HTC Vive", quindi ha accesso agli strumenti che impiegherà per svolgere attività fisica. Diventa così protagonista di un videogame nel quale sfida altri giocatori, muovendo il proprio personaggio utilizzando il proprio corpo (ogni movimento delle braccia corrisponde a un movimento nel videogioco). Grazie all'impiego dell'intelligenza artificiale, Black Box VR riconosce il livello di preparazione fisica dell'utente e, conseguentemente, adatta gli esercizi affinché risultino adeguati e sicuri.

Tutto lascia prevedere che i fitness club apriranno le porte alla realtà virtuale che, dal canto suo, dovrà diventare sempre di più a misura d'uomo con ridotti, se non addirittura nulli, effetti collaterali.

 

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Ragazza svolge videogioco

Uno dei rimedi alla diffusa sedentarietà infantile e adolescenziale può venire, paradossalmente, dalla tecnologia, più precisamente dai videogiochi di ultima generazione, che consentono di giocare muovendosi.

Giampaolo Duregon

Abbimao chiesto al Presidente di ANIF-Eurowellness Giampaolo Duregon (nella foto) di esprimere la posizione dell'Associazione di riferimento per gli operatori di fitness-wellness club e centri sportiv

Cervelli

Un'équipe di ricercatori del Centro studi e ricerca in Neuroscienze Cognitive dell’Università di Bologna (Dipartimento di Psicologia - Campus di Cesena) ha messo a punto una nuova tecnica non invasiva che consente di alterare le connessioni tra diverse ar

Gli operatori del fitness e dello sport del Regno Unito hanno fatto quadrato nell'ambito della prima edizione dell'iniziativa Active Uprising, letteralmente "Insurrezione Attiva", organizzata da ukactive

KAB Kataklò Aerial Barre

Giulia Staccioli, finalista olimpica a Los Angeles 1984 e Seoul 1988 nella ginnastica ritmica, ex membro della nota compagnia teatrale di ballerini-acrobati Momix, dal 1995 dirige Kataklò, compagnia rinomata in ambito internazion

Foto di gruppo workshop "Train Clean to Feel Good"

L'utilizzo di sostanze illegali, molto pericolose per la salute, è molto diffuso anche tra i non professionisti del fitness e dello sport che fanno ricorso al doping per essere più forti, più muscolosi, più asciutti.