Retro Fitness, un franchising in grande ascesa

Un club Retro Fitness
Autore: 
Redazione
Giovedì, Gennaio 19, 2017
Comparsa nel 2004, la catana low cost fondata da Eric Casaburi ambisce ad avere più di 300 club entro i prossimi due anni

Fondato nel 2004 dall’imprenditore Eric Casaburi, il franchising statunitense Retro Fitness si è sviluppato velocemente: oggi conta 150 bandierine in 15 stati dell’Unione e i piani di sviluppo prevedono l’apertura di altri 200 club nel prossimo biennio, per la precisione in Florida, Illinois, California, Maryland, New York, Virginia e a Washington D.C.

Nel 2016 questa intraprendente catena low cost ha aperto 20 club, raggiungendo quota 500mila iscritti. Non a caso la rivista Forbes l’ha insignita del titolo di “secondo miglior investimento, con la formula del franchising, degli Stati Uniti”, mentre la rivista Entrepreneur l’ha inserita, per il quinto anno consecutivo, tra i primi 300 franchising della sua lista Franchise 500.

 

retrofitness.com

Share

LEGGI ANCHE

Sito QRS - Qui Radio Salute

La prima web radio tv dedicata alla salute ha fatto il suo debutto il 4 febbraio scorso.

Chroma Yoga

Lo yoga, dopo aver recentemente sperimentato le alte e le basse temperature e visto nascere classi appositamente pensate per avvicinare il pubblico maschile, continua a evolversi: ora, per stimolare mente, corpo e sensi, punta sui colori.

Allenamento Victus Soul

L'effervescente mercato londinese dei piccoli studi specializzati, più noti come boutique, registra il debutto di un nuovo operatore: Victus Soul, che propone lezioni da 40 e 60 minuti, basate sui connubi HIIT e boxe e HI

pool running

La corsa scopre una nuova, inedita, versione acquatica: il pool running, particolarmente amato e diffuso nei paesi anglosassoni.

Convegno ANIF ForumClub 2018

In occasione del 20°  ForumClub, che si terrà nel Padiglione 19 della Fiera di Bologna e nell'attiguo Palazzo del Congressi, ANIF–Eurowel

Un recente studio ISTAT ha rivelato che 23 milioni e 85mila italiani non praticano sport e tantomeno attività fisica nel tempo libero. Nello specifico, è sedentario il 43,4% delle donne e il 34,8% degli uomini.