Riforma dello sport: semplificate ristrutturazione e costruzione d'impianti sportivi

Ristrutturazione edificio
Autore: 
A cura della Redazione
Lunedì, Aprile 12, 2021
L'entrata in vigore del Decreto Legislativo 38/2021, uno dei decreti attuativi della riforma dello sport, dà il via libera alla costruzione e alla ristrutturazione degli impianti sportivi con procedure semplificate e lavori in deroga al Codice Appalti.

n conformità a quanto predisposto dal Decreto Legislativo 38/2021, i privati o le società sportive che intendono realizzare gli interventi devono presentare al Comune il documento di fattibilità delle alternative progettuali, corredato dal piano economico-finanziario.
La realizzazione di immobili con destinazione d’uso diversa da quella sportiva è consentita purché siano complementari, o funzionali, al finanziamento o alla fruibilità dell’impianto sportivo, mentre è esclusa la realizzazione di complessi di edilizia residenziale.Inoltre, gli interventi possono implicare la demolizione di un impianto esistente e la sua ricostruzione con sagoma e volumetria diverse.
Prima di dare il via libera all'inizio dei lavori, il
Comune è tenuto a indire una Conferenza di servizi per dichiarare il pubblico interesse dell’opera entro 60 giorni. Solo dopo aver ottenuto la dichiarazione il proponente può presentare il progetto definitivo e stipulare il contratto con l’Ente locale.
Le disposizioni del 
Codice Appalti e le regole più stringenti dettate per gli impianti esistenti sulle aree pubbliche non si applicano nei lavori di importo inferiore a un milione di euro, o in quelli di importo superiore nei quali le sovvenzioni pubbliche dirette non superino il 50% dell’importo.
Se a presentare il progetto preliminare, accompagnato da un piano di fattibilità economico-finanziaria per la rigenerazione, riqualificazione, ammodernamento e gestione dell’impianto, è
un’associazione o società sportiva dilettantistica, con l’obiettivo di favorire l’aggregazione e l’inclusione sociale, l’ente locale interessato, dopo aver valutato l’interesse pubblico dell’opera, affida direttamente all’associazione proponente la gestione gratuita dell’impianto per una durata non inferiore a cinque anni.

Le semplificazioni introdotte dal D.lgs 38/2021 si affiancano a quelle già previste dal Decreto Semplificazioni, in special modo alla possibilità di realizzare interventi di adeguamento degli impianti sportivi in deroga alle norme del Codice dei beni culturali e del paesaggio.

Share

LEGGI ANCHE

Lezione di yoga in palestra

Agli effettui negativi della pandemia sulla salute fisica e sull’economia si sommano quelli sulla salute psicologica, minacciata dalla costante paura del contagio e delle difficoltà create dall’emergenza e dall’incertezza diffusa dalla grave cris

Locandina  ELAV Sport Science Day

L’edizione primaverile dello storico evento ELAV Sport Science Day si terrà il prossimo 15 maggio in versione digitale, in diretta online tramite piattaforma Zoom e la partecipazione sarà gratuita

Gold’s Gym Campus Europe

Dopo aver rilevato Gold’s Gym circa un anno fa, RSG Group, proprietario del gigante McFIT e di altri 15 marchi, sta riportando questo storico e celebre marchio del fitness, nato a Venice Beach nel 1965, alle sue origini, rivolgendosi anche agli a

Outdoor training

L’esercizio fisico svolto all’aperto, universalmente noto come outdoor training, è una tendenza in costante crescita e l’emergenza pandemia ne ha accelerato lo sviluppo, favorendo la nascita di nuove opportunità di business.

Giampaolo Duregon

Come ogni 4 anni, lo scorso 15 aprile si sono svolte le

Diretta web McFIT, Virgin Active, Fit Express, Orange Palestre

In occasione della Giornata Mondiale della Salute, celebrata lo scorso 7 aprile, le catene McFIT, Virgin Active, Fit Express e Orange Palestre (membri di Fit.Comm