Silent Fitness, allenarsi in piazza senza disturbare

Parco della Valle Padova
Autore: 
Redazione
Mercoledì, Luglio 6, 2016
A Padova, per la prima volta, è possibile fare group fitness nella suggestiva piazza Prato della Valle indossando cuffie wireless. Un modo originale, e silenzioso, per promuovere l’esercizio fisico

La prima edizione di Silent Fitness, iniziata a Padova il 4 luglio per terminare il 27, consente ai cittadini padovani di fare fitness en plein air, nella suggestiva piazza Prato della Valle, la più grande della città e tra le più grandi d'Italia e d'Europa.

L’iniziativa, promossa dall’associazione ViviCittà in collaborazione con gli assessorati al commercio e allo sport del Comune patavino, mette a disposizione di tutti, per la prima volta, una palestra a cielo aperto fruibile indossando cuffie wireless per ascoltare la musica e le indicazioni degli istruttori durante lo svolgimento dell’allenamento. Una soluzione per azzerare l’impatto acustico di un grande centro fitness senza pareti e soffitti che, il lunedì e il mercoledì, dalle ore 19.30 alle 21,30, propone lezioni di yoga, Zumba e Pilates

Share

LEGGI ANCHE

Vanessa Ferrari

Con l'hashtag la #iorestoacasa, anche la Federazione Ginnastica d'Italia invitata tutti a restare a casa, continuando però a fare esercizio, a mantene

FIBO 2019

L'edizione 2020 di FIBO, il principale evento espositivo dedicato al settore fitness e wellness a livello mondiale, era in programma alla fiera di Colonia

Basta jogging nei parchi, basta partitelle tra amici nel cortile di casa: AiCS rappresenta un milione di sportivi in Italia, a loro chiedo di stare in casa.

Un milione di euro ai reparti di terapia intensiva degli ospedali della Romagna, per l’acquisto urgente di postazioni e macchinari.

L'Università di Bologna non si ferma e dopo aver portato in modalità a distanza didattica, esami, lauree e i servizi all’utenza, da domani sbarca sui social con alcuni appuntamenti culturali e sportivi.

Con il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 9 marzo scorso, il Governo guidato dal premier Giuseppe Conte ha esteso la 'zona rossa' a tutta l'Italia, nel tentativo di contenere e contrastare la diffusione del Coronavirus.