Stretching boutique: un nuovo segmento nel mercato del fitness

Stretching
Autore: 
Redazione
Giovedì, Marzo 16, 2017
Tra le sempre più diffuse “micro gym” dedicate a specifiche attività quali, ad esempio, indoor cycling, personal training, bootcamp e yoga ora figurano anche gli studi consacrati allo stretching

Il fenomeno delle cosiddette “boutique del fitness”, ovvero i club di piccolissime dimensioni altamente specializzati, nei quali, in genere, si svolge un’unica attività, è un fenomeno in rapida crescita su scala internazionale. Le micro gym dedicate a indoor cycling, personal training, discipline da combattimento e loro derivati, Pilates, bootcamp, yoga, barre e altre espressioni del ballo sono sempre più diffuse e ora, come riporta The New York Times, si stano facendo largo anche gli studi dedicati allo stretching. Un nuovo modello di business che più che competere con altre tipologie di boutique si posiziona sul mercato per stabilire con loro un rapporto simbiotico.

«Questi nuovi luoghi del fitness sono spuntati all’improvviso e sono già numerosi» ha detto all’autorevole quotidiano newyorkese Hakika V. DuBose, proprietaria dei Power Stretch Studios, riferendosi ad altre boutique quali SoulCycle, Barry’s Bootcamp e i box CrossFit. «In media, le persone che frequentano questi piccoli club si allenano anche cinque volte alla settimana e i loro muscoli sono molto affaticati e contratti. Hanno dunque bisogno di fare stretching come si deve».

I Power Stretch Studios non sono le uniche boutique dedicate all’allungamento muscolare: a Boston ci sono gli StretchOut Studios, a Los Angeles gli Stretchlab e Stretch Zone è la maggiore realtà di questo nuovo segmento a livello nazionale che si sta espandendo con la formula del franchising. Conta 36 location dislocate in diversi stati, tra i quali figurano California, Florida e Carolina.

Share

LEGGI ANCHE

Fitness outdoor

Nel biennio 2022-23, gli adulti “fisicamente attivi” in Italia tra i 18 e i 69 anni sono risultati essere il 48% (poco meno di uno su due), i “parzialmente attivi” il 24%, e i “sedentari” il 28%.

Sagoma ragazza che fa yoga

Un recente sondaggio condotto dai Centers for Disease Control and Prevention svela che negli

Group fitness in un club PureGym

PureGym

Logo Sport Civico

Sport Civico”, progetto nazionale Uisp sostenuto dal Dipartimento per lo Sport<

Yoga in spiaggia

Proclamata dall’ONU con una risoluzione del dicembre 2014, la giornata mondiale dello yoga si celebra come sempre il 21 giugno per promuo

Guido Martinelli

La Fondazione Sport City ha presentato la prima edizione