Aperto a Napoli il ventitreesimo club italiano targato McFIT

Luigi de Magistris e Maddalena Corvaglia
Autore: 
Redazione
Lunedì, Gennaio 4, 2016
In occasione dell’inaugurazione del 23° club italiano della catena low cost tedesca, avvenuta a Napoli lo scorso 29 dicembre, il sindaco della città partenopea, Luigi De Magistris, si è allenato con Maddalena Corvaglia

Per festeggiare l’apertura del suo ventitreesimo centro italiano, avvenuta a Napoli lo scorso 29 dicembre, la catena di club low cost tedesca McFIT ha organizzato un grande pre-opening riservato ai rappresentanti della stampa e a ospiti speciali tra i quali figuravano il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e Maddalena Corvaglia ai quali è stata data la possibilità di visitare e provare il neonato club di Largo Torraca un giorno prima dell’inaugurazione ufficiale.

Pierre Geisensetter, portavoce di McFIT, ha così commentato la nuova apertura: «Siamo felici di proporre il nostro concept Home of Fitness come seconda casa anche per i napoletani. I nostri moduli di allenamento, tra i quali figurano Cybertraining, The Cage, Sling Zone e le aree Cardio e Power, offrono l’allenamento giusto per ogni abbonato».

Oggi il colosso tedesco conta più di 1.200.000 iscritti agli oltre 230 club dislocati in Germania, Spagna, Polonia, Austria e Italia.

 

Per maggiori informazioni: www.mcfit.com/it

Share

LEGGI ANCHE

Roberto Bresci

 

Locandina Web Conference

Fitness Trend propone la web conference

Acqua

Per quanto riguarda la sicurezza dell'acqua, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato un

Gazzetta Ufficiale

La Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17.03.2020 ha pubblicato il decreto legge 17 marzo 2020 n. 18 di cui in questi giorni si è parlato molto.

Congresso ForumClub

L’organizzazione di ForumClub ha riprogrammato l'edizione 2020 dell'evento, rinviandola a sabato 21 e domenica 22 novembre, sempre al Palazzo

Esercizio con i kettlebell

Fitness club, boutique, personal trainer, in Italia come in tanti altri paesi, stanno rispondendo alla chiusura imposta dall'emergenza sanitaria causata dal Covid-19 offrendo gratuitamente la propria competenza e professio