Attività fisica e salute: un’alleanza senza età!

Bambini che giocano
Autore: 
Redazione
Martedì, Aprile 24, 2018
Il Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie e la Promozione della Salute dell’Istituto Superiore di Sanità ha recentemente presentato una scheda informativa che sintetizza le raccomandazioni relative all'attività fisica e alla salute diffuse nel 2010 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità

In occasione dell'edizione 2018 della maratona di Roma, svoltasi lo scorso 8 aprile, l'Associazione nazionale italiana atleti diabetici ha organizzato un convegno/dibattito dedicato all'attività fisica e alla salute, al quale ha partecipato anche il Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie e la Promozione della Salute dell’Istituto Superiore di Sanità per presentare la scheda informativa il cui titolo è di per sé un messaggio forte e chiaro rivolto a tutta la popolazione: “Attività fisica e salute: un’alleanza senza età!”.

Basato sulle raccomandazioni relative all'attività motoria e alla salute diffuse nel 2010 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il documento indica la quantità temporale e l'intensità del movimento affinché produca benefici tangibili per la salute, ovvero stabilisce, in modo sintetico, i livelli di attività fisica raccomandati per le seguenti fascia d’età: 5-17, 18-64, oltre 64 anni. Chiarisce inoltre che l'attività fisica non è solo lo sport e il fitness, ma anche tutte le attività, nessuna esclusa, che comportano movimento, più o meno intenso, nella vita quotidiana. Tra queste figurano, solo per fare qualche esempio, giocare, svolgere i lavori domestici, camminare, spostarsi in bicicletta e salire le scale.

La scheda - scaricabile in calce in formato PDF - ribadisce i seguenti importanti aspetti dell’attività fisica: produce benefici non solo fisici, manche mentali e sociali; essendo cumulabile, la "dose" raccomandata per fascia d'età può essere suddivisa in sessioni più brevi, raggiungendo così più facilmente l'obiettivi stabilito; svolgerne una quantità inferiore rispetto a quella raccomandata migliora comunque la salute (poco è meglio di niente).

Un manifesto che fitness-wellness club, centri sportivi e piscine non possono che condividere e diffondere.

Share

LEGGI ANCHE

Campo da gioco polifunzionale

L’articolo 13 del decreto n.

Di Maio, Conte, Giorgetti

 

Bambino in piscina

All’inizio della scorsa estate, Mauro Migliorini, sindaco del piccolo comune di Asolo - poco più di 9.000 abitanti, sulle colline bellunesi - ha conquistato titoli e pagine sui principali quotidiani nazionali per via di un divieto che ci ha fatto fare un balzo sulla sedia.

The Mirai

Rainer Schaller (nella foto sotto), fondatore, socio unico e CEO di McFIT, network internazionale di club low cost presente anche in Italia, ha recentemente ceduto la gestione operativa del core business aziendale al COO Vito Scavo.

Palestra flessibile

Aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7. In una parola: flessibile. È questa la palestra del futuro, o per meglio dire, del presente.

Persone che fanno fitness

Un progetto dell’Unione Europea, promosso da EuropeActive in collaborazione con ANIF e