FIBO 2024: riflettori sul mercato del fitness e del wellness

Un padiglione di FIBO 2024
Autore: 
A cura della Redazione
Lunedì, Aprile 22, 2024
L’edizione 2024 di FIBO, svoltasi dall’11 al 14 aprile scorso, ha confermato che la quattro giorni di Colonia è l’evento espositivo principale, a livello mondiale, dedicato al settore del fitness e del wellness che consente di toccare con mano le novità del mercato e mettere a fuoco le tendenze.

L’edizione 2024 di FIBO, andata in scena dall’11 al 14 aprile scorso alla fiera Colonia, ha registrato la partecipazione di oltre 1.000 espositori, distribuiti su 10 padiglioni, e quasi 130.000 visitatori, provenienti da 114 paesi, confermandosi l’evento espositivo principale, a livello mondiale, dedicato al settore del fitness e del wellness. Come ogni anno, ha portato l’attenzione, anche tramite il congresso European Health & Fitness Forum, organizzato in collaborazione con EuropeActive e svoltosi il 10 aprile, sulle tendenze in atto del settore a livello internazionale, a partire dall’intelligenza artificiale, che ha fatto il suo ingresso nel mondo dell’esercizio fisico, del benessere e della salute, così come della longevity nelle sue molteplici sfaccettature e possibilità di sviluppo.

Tra i protagonisti della grande rassegna espositiva meritano una menzione i body scanner, sempre più evoluti e potenti, oggi in grado di rilevare una moltitudine di dati e addirittura riprodurre un avatar dell’essere umano analizzato. Anche grazie all’intelligenza artificiale, oggi “al servizio” anche degli attrezzi per il fitness e dei software per la configurazione di programmi d’allenamento e valutazioni, dunque di veri e propri ecosistemi digitali che allargano i confini dell’esperienza vissuta dagli utenti dei club e della loro gestione, su più fronti, da parte degli operatori. La “digitalizzazione intelligente”, che rende possibile l’analisi e la gestione di una quantità sempre maggiore di dati, interessa ovviamente anche il mondo medicale, sinergico, soprattutto in chiave longevity, con quello dell’esercizio fisico e del benessere, anche tramite la telemedicina, sul fronte sia diagnostico, sia terapeutico. In questa “terra di mezzo” tra cura e stile di vita improntato alla salute e al benessere si colloca la crioterapia, presente nei padiglioni di Koelnmesse con tanti dispositivi messi a punto per produrre i vari benefici del freddo, come il contrasto delle infiammazioni e dell’invecchiamento cutaneo, l’ottimizzazione del recupero fisico e il controllo del peso.

 

  

 

Altro trend che ha trovato conferma a Colonia è senza dubbio l’ingresso del Pilates svolto con gli attrezzi, nello specifico il Reformer, nel mondo dei fitness club sotto forma di attività di gruppo che per efficacia e completezza assume le sembianze del personal training alla portata di un pubblico molto più ampio, dunque dalle grandi potenzialità di sviluppo.

Numerosi, e sempre più sofisticati, digitalizzati e curati anche sul piano estetico, anche i distributori automatici di bevande e alimenti. Un fenomeno spiegato dal fatto che per tantissimi club costituiscono un importante centro di profitto aggiuntivo che migliora il servizio erogato ai soci e “si gestisce da solo”. I dispositivi indossabili per l’EMS training, che tramite impulsi elettrici personalizzati aumentano la stimolazione muscolare massimizzando l’efficacia dell’allenamento, non occupavano un intero padiglione come qualche anno fa, ma erano comunque presenti in diverse versioni, a conferma che questo segmento, dopo il grande boom iniziale, si è stabilizzato occupando una nicchia di mercato.

La gigantesca vetrina dell’edizione 2024 di FIBO ha proposto tutto l’occorrente per realizzare o aggiornare un fitness club, mettendo in mostra anche prodotti e soluzioni originali, tra i quali figura, solo per fare un esempio, una gamma completa di attrezzi da palestra nostalgicamente vintage e diversi attrezzi realizzati in legno, ideali per realizzare ambienti che coniugano l’eleganza, anche in questo caso dal sapore retrò, con una sobrietà che, almeno sul piano della suggestione, sa di ecocompatibilità.

Potrebbe interessarti anche questo articolo

 

  


 

 

Share

LEGGI ANCHE