Il collaboratore sportivo riconosciuto per la prima volta in un CCNL

Trainer al lavoro
Autore: 
Redazione
Martedì, Luglio 16, 2019
Alcune organizzazioni sportive hanno sottoscritto con una confederazione sindacale un Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro all’interno del quale spicca il riconoscimento, come prestazione lavorativa, delle cosiddette “prestazioni sportive dilettantistiche”.

Alcune organizzazioni sportive – enti di promozione sportiva e Federazioni –  hanno sottoscritto, lo scorso 12 luglio, un Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro con una confederazione sindacale all’interno del quale spicca il riconoscimento, come prestazione lavorativa, delle cosiddette “prestazioni sportive dilettantistiche”.

Un’iniziativa che costituisce un passo avanti, in primo luogo perché ribadisce che i compensi sportivi possono essere riconosciuti anche a soggetti che lavorano nello sport, in secondo luogo in quanto afferma che tali compensi possono essere riconosciuti anche a soggetti del terzo settore la cui attività di interesse generale è la pratica sportiva dilettantistica.

Il Contratto collettivo, i cui destinatari sono i lavoratori dipendenti degli impianti e delle attività sportive, entrerà in vigore il 1° agosto e sarà valido fino al 31 luglio 2022, implicando che la figura del “collaboratore sportivo” potrà fruire delle risorse di welfare, fino ad oggi riservate ai lavoratori dipendenti, quali l’assistenza sanitaria integrativa o l’indennità previste dal sistema bilaterale.

Il percorso dell’aggiornamento normativo inerente il lavoro sportivo dilettantistico è ancora lungo e certamente sarà influenzato dagli sviluppi della riforma legislativa proposta dal Governo.

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Nel 2018 gli italiani hanno speso 17,5 miliardi per la sana alimentazione, mentre 10,2 miliardi sono stati destinati alla cura del corpo e 8,6 miliardi all’attività fisica.

Fitness club

La norma volontaria UNI-EN 17229:2019, pu

Tanti nuovi articoli, tutti da non perdere, inseriti in una veste grafica completamente rinnovata, pensata per rendere ancor più gradevole la lettura della rivista.

Smartwatch

I fitness tracker, ovvero i dispositivi indossabili che monitorano l'attività fisica, costituiscono un mercato in forte crescita.

Protezione dati

La nuova norma europea sulla privacy, ovvero il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (sinteticamente GDPR) è entrato in vigore il 25 maggio 2018 in tutti i paesi dell’Unione Europea.

Donna in sauna

Compresa tra le 23 iniziative del Global Wellness Institute, l’obiettivo della Hydrothermal Initiative è educare i consumatori e i professionisti circa i benefici per la salute e la corretta pianificazione di tutte le esperienze idrotermali, dall