Il futuro della formazione e della certificazione dei trainer in Europa

Personal Trainer con cliente
Autore: 
Redazione
Lunedì, Ottobre 24, 2016
L’ultima edizione del congresso dell’International Council for Physical Activity and Fitness Research, svoltasi lo scorso agosto in Lituania, ha messo a fuoco i maggiori trend futuri riguardanti certificazione e formazione dei professionisti dell’esercizio fisico emersi da un sondaggio condotto da EuropeActive ed EREPS

La ventottesima edizione del congresso organizzato dall’International Council for Physical Activity and Fitness Research – sinteticamente ICPAFR – si è svolto dal 24 al 27 agosto scorso a Kaunas, in Lituania, all’interno della Lithuanian Sports University.

Attività Fisica e Fitness: Sfide e Nuove Prospettive” è stato il tema centrale, nonché il titolo, dell’evento nel corso del quale è stato affrontato un altro argomento di primaria importanza: “Esercizio fisico, attività fisica e fitness per le popolazioni speciali”.

Alexis Batrakoulis, in qualità di membro del Professional Standards Committee di EuropeActive, ha presentato i principali risultati i di un recente studio condotto per far luce sul rapporto tra “popolazioni speciali” – sottogruppi di pazienti che richiedono un trattamento specifico come, ad esempio, diabetici e obesi – e le credenziali dei professionisti dell’esercizio fisico europei. Un’indagine che ha consentito di mettere a fuoco le più probabili tendenze future per quanto concerne certificazione, titolo di studio e formazione dei trainer del Vecchio Continente. Il sondaggio è stato condotto utilizzando il database di EuropeActive e dello European Register of Exercise Professionals (EREPS) al fine di includere un numero significativo di diversi tipi di stakeholder (portatori di interesse) nell’ambito del settore fitness e salute in Europa.

È innanzitutto emerso che gli studio specializzati e i fitness club, dal punto di vista dell’attrattività, costituiscono rispettivamente la scelta numero 1 e numero 2 dei consumatori per quanto attiene all’ambiente in cui allenarsi nei prossimi 10 anni.

Le 6 più importanti credenziali dei professionisti del fitness sono invece state associate ai seguenti ruoli occupazionali: Exercise for Health Specialist (specialista in esercizio fisico per la salute), Personal Trainer, Active Ageing Trainer (istruttore specializzato in invecchiamento attivo), Weight Management Exercise Specialist (specialista in esercizio fisico finalizzato al controllo del peso), Youth Fitness Trainer (istruttore di fitness per i giovani) e Pre/Diabetes Exercise Specialist (specialista in esercizio fisico per la prevenzione del diabete/fitness metabolico).

Come principale autore di questo interessante progetto di ricerca, Alexis Batrakoulis ha detto: «Osservando le aree professionali più promettenti del nostro settore, abbiamo riscontrato che 1 partecipante del sondaggio su 3 è convinto che in futuro si registrerà un discreto o forte aumento degli studio specializzati e dei centri medical fitness nei quali potranno lavorare esclusivamente personal trainer e specialisti dell’esercizio fisico per le popolazioni speciali, in possesso di specifica certificazione. È piuttosto evidente – ha sottolineato – la forte interazione, a livello globale, tra il più recente status demografico, le statistiche epidemiologiche e i futuri trend riguardanti le credenziali del fitness. Sarebbe molto interessante – ha concluso Batrakoulis – svolgere in futuro un sondaggio di questo tipo con la collaborazione di altri rispettabili registri dei professionisti dell’esercizio fisico per prevedere i maggiori trend, a livello mondiale, riguardanti il settore del leisure attivo e i suoi professionisti».

I risultati del sondaggio Europe Active/EREPS suggeriscono dunque che il settore fitness ha bisogno di professionisti qualificati, in possesso di conoscenze scientifiche di base e di capacità avanzate nell’ambito delle popolazioni speciali. Per soddisfare questa esigenza, il Professional Standards Committee di EuropeActive ha già sviluppato numerosi specifici standard occupazionali per tutte le principali mansioni professionali dei professionisti dell’esercizio fisico europei, informalmente riferiti allo European Qualifications Framework (Quadro Europeo Qualifiche).

Share

LEGGI ANCHE

Dai bambini agli anziani, bisogna fare più attività fisica

Incrementare il numero delle persone fisicamente attive del 30%, per quanto riguarda gli adulti, e del 15%, gli over 64.

Convegno ANIF ForumClub 2019

Il Convegno nazionale ANIF Eurowellness, il primo del 2019, si è svoltosi lo scorso 15 febbraio nel corso del 20° ForumClub e dell'11° Forum

Trofei Club Award

La cerimonia di premiazione della tredicesima edizione del Club Award, il premio istituito dalla rivista Il Nuovo Club, è avvenut

McFIT

Da fitness club a centro sportivo del futuro è il titolo della general session che si terrà mercoledì 13 febbraio 2019 nella sala Italia del Palazzo dei Congressi dalle 14.30 alle 15.30, nell'ambito d

Max Calderan

Nell'ambito della ventesima edizione di ForumClub, Max Calderan, esploratore estremo detentore di dodici record mondiali - insignito della Medaglia al Valore civile dal Presidente della Re

Bambini giocano a calcio

Un nuovo disegno di legge in materia di sport è stato presentato al Senato il 30 gennaio scorso e tra i fautori figura il Senatore Caudio Barbaro (nella foto sotto), Senatore della Lega e presidente dell’Ente di Promozione Sportiva