La rivoluzione elettrica avanza a pedalate

Manoj Bhargava sulla Hans Free Electric
Autore: 
Redazione
Giovedì, Novembre 30, 2017
Basta pedalare 1 ora per disporre di corrente elettrica per 24. È la rivoluzione ecologica, e filantropica, della Hans Free Electric, bicicletta stazionaria inventata da Manoj Bhargava, imprenditore visionario indiano già noto per altre iniziative attuate per migliorare, e addirittura salvare, la vita di tante persone svantaggiate

L'ultima invenzione di Manoj Bhargava (nella foto in apertura), imprenditore e filantropo indiano, potrebbe rivoluzionare il modo di produrre energia elettrica gratuita e pulita, in special modo nei paesi nei quali la diffusione dell'elettricità non è diffusa su tutto il territorio, come in India. Ha realizzato una bike che consente, pedalando appena un'ora, di soddisfare il fabbisogno elettrico di un'abitazione per 24 ore.

Hans Free Electric, questo il nome di questa speciale bicicletta stazionaria, è in grado di trasformare l'energia cinetica generata dalla pedalata in energia elettrica per accumularla in una batteria. È sufficiente che una persona pedali con questa bici ibrida per azionare il sistema a volano che, a sua volta, attiva il generatore grazie al quale la batteria si carica. Con questo semplice e al tempo stesso straordinario dispositivo l'elettricità diventa disponibile su richiesta, senza bollette da pagare e carburante da acquistare, senza dipendere dal sole e dal vento.

 

Bici Hans Free Electric

 

Questa invenzione, che rientra nella più ampia iniziativa filantropica intrapresa da Bhargava e denominata "Billions in Change", ha dato vita a un progetto pilota partito a marzo 2016 con la fornitura di 25 Hans Free Electric a famiglie che vivono in contesti rurali, piccole imprese, cliniche e scuole. Un test che ha consentito di raccogliere le impressioni e i suggerimenti dei partecipanti per migliorare il dispositivo e che, al tempo stesso, ha mostrato il potenziale rivoluzionario di questa invenzione.

Attualmente la Hans Free Electric costa circa 190 euro, ma l'obiettivo è ridurre questa cifra il più possibile per consentirne un'ampia diffusione. Bhargava crede fermamente nella sua grande diffusione in India, Paese in cui, ancora oggi, milioni di persone vivono senza elettricità. E lo stesso vale per numerose altre nazioni che hanno lo stesso problema.

L'azienda guidata da questo imprenditore visionario si è distinta per altre importanti iniziative che hanno migliorato, e addirittura salvato, la vita di tantissime persone svantaggiate, ad esempio fornendo fertilizzanti naturali e dispositivi molto semplici che rendono potabile anche l'acqua più impura. Un'azienda che genera un fatturato da 4 miliardi di dollari, grazie soprattutto alla produzione di una diffusissima bevanda energetica, il cui 99% viene destinato a iniziative benefiche.

 

Guarda il video con Manoj Bhargava

 

 

 

 

 

Share

LEGGI ANCHE

Uno sgurado sul futuro

ForumClub 2018, l’unica manifestazione b2b a livello nazionale dedicata alla formazione, all’aggiornamento e alla cultura di settore nell'ambito del fitness e del wellness, si terrà alla Fiera di Bologna dal 21 al 23 febbraio 2018

Luca Lotti

ANIF, Associazione Nazionale Impianti per lo Sport e il Fitness, ha espresso, unitamente a tutto il settore degli impianti sportivi dilettantistici che rappresenta, il suo apprezzamento per il grande impe

Piegamenti sulle braccia

L'allenamento HIIT - High Intensity Interval Training - si svolge alternando fasi di sforzo intenso di breve durata a periodi di riposo (attivi o passivi), ad esempio effettuando sprint per poi camminare alcuni secondi, quindi compiere un altro s

Lezione Pilates Allegro Reformer

I più importanti formatori Pilates internazionali, tra cui Matt Mc Culloch, Anna Maria Cova, Elizabeth Larkam, Karen Clippinger, Serafino Ambrosio, Valentin… e non s

Mappamondo

Tecnologia e promozione della salute, insieme, potrebbero rappresentare i pilastri su cui consolidare la crescita di un settore che nel 2016 – secondo quanto stimato nell’edizione 2017 del Global Report dell’IHRSA – ha prodotto un fattura

Scritta Facebook

Per avere un'idea di come se la cavano i fitness-wellness club italiani nella gestione delle richieste d’informazioni ricevute tramite Facebook, la redazione della rivista Il Nuovo Club ha contattato, sotto mentite spoglie, un ca