La svolta di Fitness First

Autore: 
Davide Venturi
Lunedì, Novembre 2, 2015
La catena internazionale Fitness First ha recentemente presentato il suo nuovo ed esclusivo concept definito "Gravity" con il quale intende posizionarsi nella fascia più alta del mercato aprendo club in aree metropolitane

La catena Fitness First – che attualmente conta 370 club dislocati in 16 paesi – ha recentemente presentato il suo nuovo ed esclusivo concept definito Gravity. Il primo club caratterizzato da questo format che punta su lusso ed esclusività è stato inaugurato a Singapore lo scorso agosto. Costato 6,5 milioni di euro, ha sede all’interno della nuova CapitaGreen Tower, nel cuore del distretto finanziario della città-Stato del sud-est asiatico, offrendo una vista spettacolare della baia e del porto.

Rivolto soprattutto a manager e businessmen facoltosi, è accessibile esclusivamente su invito, a un costo decisamente elevato: poco più di 2.000 euro per la tassa d’iscrizione annuale e 410 euro per l’abbonamento mensile. L’obiettivo di Fitness First è entrare nella fascia più alta del mercato del fitness per diversificarsi dalla maggior parte dei fitness-wellness club ed espandersi, a livello internazionale, con questa nuova e coraggiosa formula. Il neonato club di Singapore – che punta molto sul servizio di personal training, proponendo pacchetti di sedute individuali abbinate all’analisi fisiologica – mette a disposizione della clientela un suggestivo terrazzo sul quale svolgere allenamenti a cielo aperto, una piscina scoperta, un’ampia e variegata area spa e un ristorante di ben 600 metri quadrati inaugurato lo scorso ottobre. Dedica inoltre molte energie al medical wellness e, più in generale, alla salute e al benessere, avvalendosi di diversi specialisti e di una app dedicata proprio ai trattamenti legati alla salute.

«Gravity – ha detto Simon Flint, CEO di Fitness First Asia – fisserà nuovi standard nella gestione di fitness club in Asia e fungerà da hub dell’innovazione, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi proposti dal Gruppo Fitness First».

Intanto i vertici del colosso fondato da Mike Balfour nel 1993 sta pianificando la vendita di 10 club del Regno Unito, confermando la sua intenzione di spostare il suo business nella fascia premium del mercato con l’apertura di strutture in aree metropolitane. Circolano inoltro voci secondo le quali la proprietà del Gruppo – dal 2012 il fondo di private equity statunitense Oaktree Capital Management – sarebbe intenzionata a vendere. Un indizio del possibile disimpegno di Oaktree è la recente sostituzione del CEO Andrew Cosslett con Oren Peleg, top manager della società con grande esperienza nel campo della finanza che potrebbe adoperarsi per tagliare i costi e incrementare gli utili in vista della cessione del Gruppo.

 

www.fitnessfirst.com

Share

LEGGI ANCHE

Locandina European Week of Sport 2019

La European Week of Sport,  iniziativa promossa dalla Commissione Europea, promuove da anni l’attività fisica in tutto il Vecchio Continente, esortandone la popolazione, con numerose iniziative, essere attiva,

IHRSA European Congress 2018

L’ edizione 2019 dell’IHRSA European Congress, la 19^,  si terrà a Dublino, dal 14 al 17 ottobre prossimi, all’interno del Clayton Hotel Burlington Road.

Skyline New York

La trentaseiesima edizione di Profiles of Success, il resoconto dello studio annuale con il quale l’IHRSA analizza il mercato statunitense dei fitness-wellenss club, fotografa un settore dinamico che, nel corso del 2017, ha registrato una crescita

La sedentarietà non fa bene alla salute, ma non sarebbe causa di mal di schiena. Secondo uno studio condotto in Australia, infatti, si esclude ogni associazione fra la prolungata posizione seduta e il dolore lombare.

Nel 2018 gli italiani hanno speso 17,5 miliardi per la sana alimentazione, mentre 10,2 miliardi sono stati destinati alla cura del corpo e 8,6 miliardi all’attività fisica.

Fitness club

La norma volontaria UNI-EN 17229:2019, pu