L'esercizio fisico regolare rende positivi

Foto l'attività fisica rende positivi
Autore: 
Redazione
Martedì, Luglio 18, 2017
Un recente studio condotto dall’International Society for the Study of Individual Differences conferma, per l'enesima volta, che l’esercizio fisico svolto con regolarità ha effetti positivi sul benessere generale, anche nei giorni successivi all’allenamento.

Benessere, salute, e un’ondata di positività che può durare anche più di qualche ora. Sono questi gli effetti dell’attività fisica, secondo lo studio pubblicato sulla rivista Personality and Individual Differences, curata dall’International Society for the Study of Individual Differencies. Sport e fitness, dicono infatti gli esperti, non solo modellano il corpo, lo rendono più forte, più elastico o più resistente, ma hanno un impatto diretto sulla nostra vita sociale. In che modo?

Per capirlo, un gruppo di ricercatori ha coinvolto un campione di 179 persone, alle quali è stato domandato di compilare per tre settimane un diario quotidiano, sulla base di questionari giornalieri a cui rispondere. Tali risposte sono state analizzate con modelli multidimensionali, e i risultati di questo processo di analisi hanno rivelato informazioni interessanti: l’esercizio fisico prevede un incremento di eventi sociali positivi per chi lo svolge, soprattutto nei giorni in cui ci si allena.

Una sessione di training, inoltre, non provoca esclusivamente benefici temporanei, determinati dal rilascio delle endorfine o dalla sua funzione anti stress: gli effetti, infatti, permangono anche il giorno successivo, e il risultato è un benessere a cascata, che influenza sia il nostro corpo, sia le nostre relazioni sociali, e le attività che riusciamo a portare a termine nelle ore successive alla palestra.

 

 

Ma c’è anche un altro aspetto positivo legato all’attività fisica, che sia pilates, yoga oppure functional training: riduce il rischio di soffrire i sintomi di un disordine psichico. Il benessere generato dal movimento, infatti, influisce a livello generale sulla qualità della nostra vita, fino a ridurre l’impatto di un certo tipo di eventi negativi. 

Al di là della quantità di tempo libero a disposizione, o della voglia o meno di muoversi, concludono i ricercatori, per stare meglio non quindi è necessario un training quotidiano, o particolarmente faticoso: basta allenarsi con regolarità. In questo modo, l’ondata di positività dimostrata dallo studio prenderà avvio, e a cascata, ‘contaminerà’ anche gli altri aspetti della nostra giornata.

 

Clicca qui per acquistare il PDF dello studio su Personality and Individual Differences.

Share

LEGGI ANCHE