Obbligo defibrillatori:ufficiale la proroga di sei mesi

Elettrocardiogramma
Autore: 
Redazione
Mercoledì, Gennaio 20, 2016
L’obbligo per le società sportive dilettantistiche e amatoriali di dotarsi di defibrillatore semiautomatico e di formare il personale abilitato al suo utilizzo, fissato dal cosiddetto “Decreto Balduzzi” per il 20 gennaio 2016, è stato ufficialmente procrastinando di 6 mesi con decreto ministeriale

L’entrata in vigore dell’obbligo, per le società sportive dilettantistiche e amatoriali, di dotarsi di defibrillatore semiautomatico e al contempo formare il personale abilitato al suo utilizzo, fissato dal cosiddetto “Decreto Balduzzi” per il 20 gennaio 2016, è stato procrastinando di 6 mesi dal decreto dell’11 gennaio 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 18 gennaio.

Il provvedimento modifica il decreto 24 aprile 2013 “Disciplina della certificazione dell'attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l'utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita”, fissando il nuovo termine al 20 luglio 2016.

Le ultime settimane sono state caratterizzate da un acceso dibattito tra coloro che sostenevano con convinzione la necessità di un rinvio motivato dal numero troppo esiguo di società e associazioni sportive in regola all'approssimarsi della scadenza e coloro che, invece, reputavano che il ruolo salvavita di questi dispositivi avesse la precedenza su tutto.

Con una nota datata 2 novembre 2015, il Presidente del CONI aveva chiesto al Ministero competente il differimento del termine e una richiesta simile era stata presentata, il 5 gennaio 2016, dall'Assessore del Friuli Venezia Giulia. Evidentemente i due appelli hanno convinto il Ministro circa l'impossibilità che entro il 20 gennaio le attività di formazione rivolte agli operatori del settore sportivo dilettantistico, riguardanti il corretto utilizzo dei defibrillatori semiautomatici, fossero portate a termine.

Il Decreto Balduzzi è dunque stato modificato all'articolo 5, comma 5. Per l’esattezza, il periodo di “30 mesi” è stato sostituito con “36 mesi”, concedendo alle società e alle associazioni sportive dilettantistiche altri 6 mesi per mettersi in regola.

Share

LEGGI ANCHE

Digital fitness

Il rapporto sui trend previsti per il 2021 nel settore fitnes

Particolare copertina videocorsi

Il catalogo di videocorsi realiz

Ragazza in palestra con mascherina

Il Dipartimento per lo sport della Pres

Joystick videogame

È stata inaugurata lo scorso19 maggio,

Mario Draghi

Nella serata di lunedì 17 maggio, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgent

Gregorio Paltrinieri durante l'intervista

Dopo aver trionfato agli Europei di nuoto di Budapest, conquistando l’oro nella 5 e nella 10 chilometri e trascinando la compagine azzurra alla vittoria anche nella prova a squadre (insieme a Rachele Bruni, Giulia Gabbrielleschi e Domenic