Regioni: le linee guida aggiornate per le terme e i centri benessere

Centro termale
Autore: 
Redazione
Mercoledì, Maggio 27, 2020
Le linee guida per la ripresa in sicurezza delle attività produttive sono state aggiornate il 26 maggio dalle Regioni. Tra queste figurano anche le indicazioni per piscine e cure termali, centri benessere, strutture turistiche ricettive e all’aria aperta. Scarica il documento.

Le nuove linee-guida diffuse dalle Regioni il 26 maggio per la ripresa in sicurezza delle attività produttive forniscono innanzitutto indicazioni chiare per l’informazione e la sensibilizzazione degli utenti circa le misure igieniche e i comportamentali finalizzati al contenimento della trasmissione del SARS-CoV-2.

Le indicazioni rivolte alle strutture termali e ai centri benessere, autonomi o inseriti all’interno di strutture ricettive, riguardano anche le varie attività praticabili in tali strutture, tra le quali, solo per citarne alcuni, fangoterapia, balneoterapia, massoterapia, idromassaggio, sauna e bagno turco. Prima di riaprire al pubblico ed erogare le prestazioni termali, i centri devono eseguire adeguate opere di prevenzione e controllo del rischio di contaminazione del sistema idrico (ad esempio contaminazione da Legionella).

Per le piscine termali è previsto il piano di contingentamento degli accessi, con particolare attenzione agli ambienti interni e agli spazi chiusi, e raccomandato, ove possibile, la creazione di percorsi obbligati di accesso e uscita dalle piscine e dalle aree verdi per favorire il distanziamento. Per quanto concerne la densità di affollamento in vasca, l’indice indicato è pari a di 7 metri quadrati di superficie d’acqua a persona per le piscine le cui dimensioni e le cui regole consentono l’attività natatoria: Se quest’ultima non è consentita, sono sufficienti 4 metri quadrati di superficie d’acqua a persona.

Per i centri benessere è previsto il contingentamento degli accessi per mantenere il distanziamento interpersonale di almeno 2 metri in tutti gli ambienti chiusi, salvo gli appartenenti allo stesso nucleo familiare, i conviventi, le persone che occupano la stessa camera o che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale.

 

Per tutti i dettagli, scarica il documento contenente le schede tecniche

 

Share

LEGGI ANCHE

Vincenzo Spadafora

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha fornito aggiornamenti sul Testo unico di riforma dello sport, la cui bozza è stata inviata al Governo e alle forze politiche alcuni giorni fa.

Vincenzo Spadafora

Ieri, con un messaggio su Facebook, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato di aver inviato la bozza del Testo unico dello sport al Governo e alle forze politic

Giorgia D'Autorio

Editrice Il Campo, sotto l'egida della rivista Il Nuovo Club e dell'evento congressuale e

Edoardo Cognonato

Organizzata da Editrice Il Campo sotto l'egida della rivista

COVID-19

L’emergenza Coronavirus ha effetti importanti anche sulle imprese che, in ottemperanza delle misure vigenti, sono tenute a riconfigurare la propria struttura organizzativa e la gestione delle prestazioni lavorative per assicurare la tutela della salute de

Centro sportivo

Nonostante difficile situazione attuale, le iniziative a tasso zero a sostegno dell’impiantistica sportiva degli Enti Territoriali sono ripartite a pieno regime.