Sportcity Meeting lancia la “Repubblica del Movimento”

L'apertura di Sportcity Meeting 2024
Autore: 
A cura della Redazione
Lunedì, Marzo 25, 2024
Alla seconda edizione dell’evento organizzato dalla Fondazione Sportcity hanno partecipato più di 150 amministratori di città italiane, parlamentari, dirigenti della governance dello sport italiano, manager di settore e nuovi stakeholder. È stata lanciata l’idea di una “Repubblica del Movimento”.

La seconda edizione dello Sportcity Meeting, organizzata da Fondazione Sportcity, si è svolta nel Chiostro di Sant’Agostino di Pietrasanta, in provincia di Lucca, lo scorso 23 marzo, registrando la presenza di oltre 150 amministratori di città italiane grandi e piccole, esponenti del Parlamento, massimi dirigenti della governance dello sport italiano, manager di settore e nuovi stakeholder. Obiettivo dell’appuntamento era far rete per lanciare l’idea di una “Repubblica del Movimento”, idea ripresa dai tanti relatori alternatisi sul palco e moderati dal direttore di Rai Sport Iacopo Volpi.

Il Ministro per lo sport e i giovani Andrea Abodi ha aperto i lavori con queste parole: «È il segno di una progettualità che va avanti. È passato un anno dal primo meeting di Fondazione Sporticity e oggi ha radunato qui a Pietrasanta amministratori e stakeholder del mondo dello sport. Lavorando sul capitale umano, che si deve sintonizzare, e considerato che abbiamo molte risorse che dobbiamo raccogliere, e analizzando i dati delle interessanti ricerche che anche la Fondazione ha fatto, dobbiamo lavorare tutti insieme per capire quante più attività, iniziative e progetti riusciamo a fare insieme, insomma concretezza».

 

  

 

«Proprio perché lo sport è entrato in Costituzione – ha detto Silvia Salis, vice presidente vicaria del CONI – credo che il tema principale sia che lo sport diventi davvero un diritto e non rimanga solo un concetto del quale esaltarne l’importanza, dando a tutti i cittadini la possibilità di praticare sport».

Fabio Pagliara, presidente di Fondazione Sportcity, ha spiegato così com’è nato il concetto di “Repubblica del Movimento”: «Qualche anno fa abbiamo iniziato con il tentativo di “mettere in moto” le città per trasformarle attraverso la cultura del movimento, rendendole migliori insieme ai cittadini. Il messaggio è stato recepito, dunque quest’anno abbiamo pensato di andare oltre, lanciando una grande alleanza tra le istituzioni per affrontare uno dei grandi problemi italiani: la sedentarietà e l’eccessivo utilizzo, da parte dei giovani, dei dispositivi digitali».

il Sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti, ha spiegato perché questo evento a Pietrasanta: «Investiamo molto sullo sport nella nostra città perché sappiamo che è fonte di aggregazione e dispensatore di salute, quindi abbiamo creduto fin da subito in questo evento decidendo di ospitarlo con orgoglio».

 

La pleatea di Sportcity Meeting 2024

 

Nel corso dell’evento, le autorità e gli amministratori pubblici delle città italiane presenti hanno firmato la "Carta di Pietrasanta", dichiarazione d’intenti per lo sviluppo delle sportcity sul territorio nazionale.

Allo Sportcity Meeting sono intervenuti, tra gli altri,  l’on. Mauro Berruto, la Sen. Daniela Sbrollini, Lorenzo Marzoli, Direttore Area Territorio di Sport e Salute, Svetlana Celli, Presidente Assemblea Roma Capitale, Luigi De Siervo, Amministratore Delegato della Lega Serie A, Sandro Pappalardo, membro del Consiglio di Amministrazione dell' ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, Angelo Argento, Presidente Cultura Italiae, Debora Miccio, Responsabile Direzione Commerciale e Marketing ICS, Simona Ferro, Assessore Istruzione e pari opportunità Regione Liguria, Giovanni Galli, Consigliere Regionale Toscana, Angelo Pulvirenti, Sindaco di Nicolosi, Fulvio Matteoni, Rome City Leader e Relazioni Istituzionali di Decathlon Italia, Laura Galimberti, Direttore Legal Affairs & Corporate Sustainability Agos, Roberto Lamborghini, Presidente SG Plus, Roberto Ghiretti, Vice Presidente Fondazione Sportcity.

La giornata è stata inoltre l’occasione, per gli amministratori, i dirigenti delle aziende, le associazioni e gli enti di esporre le loro best practices e i format di successo da esportare, nonché per affrontato il tema delle opportunità europee e italiane in materia di bandi e finanziamenti tesi alla diffusione della pratica sportiva nelle città.

 

Share

LEGGI ANCHE

Campo da basket outdoor

Una ricerca un po’ datata, condotta da UISP e

Iscritti Club Anytime Fitness

Anytime Fitness, il maggiore franchising al mondo del settore, l’unico pres

Liz Clark annuncia il nuovo nome di IHRSA

Dopo due anni di discussioni, confronto e pianificazione, che h

Trainer Orangetheory saltano davanti a uno studio
Ingresso club PureGym

La catena britannica di club low cost PureGym ha consegu

Stralcio copertina Tutti i numeri del fitness

Per gestire qualsiasi club in modo redditizio bis